Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Traduzione e Abduzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 esplicative mettendo in relazione fatti nuovi con altri fatti già conosciuti, i quali costituiscono schemi organizzati di conoscenza. E la relazione che si stabilisce tra gli uni e gli altri, l'integrazione di dati nuovi in uno schema, è, per così dire, una relazione di similitudine, un'analogia. L'argomento abduttivo è debole ma perfettamente valido. Non si tratta di un'idea che nasce in modo casuale, ma di un'operazione della mente che applica ragionevolmente se non razionalmente una regola o una legge ad un fatto. L'argomento abduttivo è quindi dell'ordine dell'invenzione, della creazione autocontrollata di conoscenze nuove. Secondo Peirce, è l'argomento che ritroviamo all'origine di qualsiasi conoscenza nuova. Ovviamente può essere reso valido per induzione (verifiche sperimentali per esempio). La deduzione infatti non dà informazioni nuove ma applica regole prestabilite; l'induzione sarà ammessa solo se dimostrata; il concetto d'abduzione, invece, sembra apportare qualcosa di nuovo. Ma si tratta di un ragionamento rischioso perché implica un salto logico piuttosto ardito. La regola inventata per rendere ragione del fatto constatato potrebbe sì essere valida ma altre regole altrettanto ragionevoli sono ugualmente possibili. Oppure potrebbe semplicemente rivelarsi falsa. A proposito di tale "fallibilismo" abduttivo, alcuni hanno parlato di un "tirare ad indovinare". Ad esempio, le manifestazioni di febbre e starnuti permettono, in mancanza di altre spiegazioni, di abdurre un'influenza, anche se nel parlare comune difficilmente si dice : "abduco di aver preso l’influenza perché ...". Una tale inferenza però non produce spiegazioni assolutamente certe. Le evidenze potrebbero avere più di una spiegazione plausibile. Ad esempio la febbre e gli starnuti potrebbero non essere in relazione, e provenire da malattie differenti. L'abduzione discrimina solo le varie ipotesi in competizione basandosi sulla loro plausibilità, dovuta alle evidenze. Se applicata alla scienza medica, l'abduzione consiste nel trovare un insieme di terapie "candidate" partendo dai problemi terapeutici individuati nel paziente, cioè da quelle condizioni patologiche del paziente che possono potenzialmente essere modificate da un intervento terapeutico. La deduzione consiste nel predire i possibili esiti delle terapie. L'induzione è il processo di eliminazione di un'ipotesi terapeutica alla luce di nuova informazione clinica, oppure delle previsioni sugli esiti, oppure dalla stima dell'"utilità" delle terapie candidate.

Anteprima della Tesi di Barbara Cordova

Anteprima della tesi: Traduzione e Abduzione, Pagina 4

Tesi di Master

Autore: Barbara Cordova Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3224 click dal 10/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.