Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

In nome del “dovere”. Selezione e formazione degli operatori dell'ordine

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 associazioni sindacali anche se a carattere apolitico”. Dopo la caduta del fascismo il governo Badoglio militarizza gli agenti di p.s., già strutturati in modo paramilitare ma il cui personale godeva di uno stato giuridico civile (22). “Proprio alla vigilia della Liberazione e mentre in Italia si stanno per avviare processi di cambiamenti sociali nel nuovo clima politico di libertà, la polizia resta relegata al ruolo di scomodo trait d’union con il passato regime, senza possibilità per un suo sviluppo né per un serio inserimento nella vita del Paese” (23). Il referendum del 2 Giugno 1946 mutò, com'è noto, la forma istituzionale dello Stato italiano. Sia pure non in misura schiacciante, la forma repubblicana prevalse su quella monarchica (nota a piè di pagina Esattamente, 12.717.923 furono i voti in favore della Repubblica, 10.719.284 quelli per la Monarchia; i voti nulli 1.458.150. Questi i dati che il Primo Presidente della Corte Suprema di Cassazione Giuseppe Pagano lesse nella Sala della Lupa, alla Camera dei Deputati, il 18 Giugno successivo. Un passaggio non indolore segnò la storica data, poiché non poche furono le riserve avanzate dalla parte perdente, invano controbattute dal governo in carica con ripercussioni popolari che raggiunsero qua e là punte altamente drammatiche). Il Re Umberto II, prima di lasciare l’Italia, nonostante il parere dei sui più vicini consiglieri, tagliò, come si suol dire, la testa al toro: anche e soprattutto per non voler esser causa di ulteriori

Anteprima della Tesi di Giuseppina D'auria

Anteprima della tesi: In nome del “dovere”. Selezione e formazione degli operatori dell'ordine, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Giuseppina D'auria Contatta »

Composta da 250 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1025 click dal 17/09/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.