Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crisi economica e finanziaria delle società di calcio professionistiche:analisi ed ipotesi di soluzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Attraverso i contributi degli associati si costituisce il fondo comune dell’associazione, che costituisce la garanzia verso terzi per le obbligazioni assunte dalle persone che rappresentano l’associazione 6 La disciplina civilistica di queste associazioni è regolata dagli artt. 36 e seguenti del codice civile. Si tratta di una disciplina scarna ma non lacunosa, che rinvia agli “accordi tra gli associati” l’ordinamento e l’amministrazione delle associazioni stesse 7 . Una parte minore delle società, dei club, e dei circoli affiliati alle Federazioni sportive sono costituite ed organizzate come “associazioni sportive riconosciute”, le quali si distinguono dalle precedenti per varie ragioni. Sono, queste ultime, fornite di personalità giuridica 8 , hanno autonomia patrimoniale ben definita, gli amministratori sono responsabili per le loro azioni verso l’ente in base alle norme del mandato, godono di un particolare regime tributario esonerativo ed agevolativo, possono attuare attività economiche considerate non commerciali 9 . Le associazioni riconosciute, nella loro qualità di persone giuridiche, sono iscritte nell’apposito registro istituito presso il Tribunale di ogni capoluogo di provincia. Data la maggiore semplicità nell’iter di costituzione e la minore articolazione normativa di disciplina, l’associazione non riconosciuta è stata la prima forma organizzativa prescelta in ambito sportivo e, come già ricordato, costituisce la fattispecie di organizzazione assunta nella maggior parte delle società sportive dilettantistiche. Come tutte le società sportive, anche le società calcistiche si costituirono, in origine, per consentire la pratica atletico- agonistica dei propri tesserati. Funzionalmente, dato lo scopo ricreativo che animava questi sodalizi sportivi, le prime società calcistiche si potevano collocare nell’ambito di quelle associazioni che la dottrina qualifica come mutualistiche 10 . In effetti, le esigenze economiche tipiche delle associazioni sportive non erano così dissimili da quelle delle analoghe associazioni che perseguivano fini culturali o ricreativi: i costi erano 6 Artt. 37,38 del Codice Civile. 7 Questi accordi rappresentano la vera “fonte primaria”che disciplina l’associazionismo, facendo assumere valenza normativa primaria a ciò che hanno stabilito in concreto gli associati (N.Forte, op.cit., pag. 4). 8 Le associazioni riconosciute sono, infatti, quelle che hanno chiesto ed ottenuto il riconoscimento dallo Stato; riconoscimento concesso con decreto del Presidente della Repubblica. Il D.P.R. 24 luglio 1977, n.616, art.14, tuttavia, delega alle regioni l’esercizio delle funzioni amministrative concernenti persone giuridiche private che operano esclusivamente nelle materie dello stesso decreto e le cui finalità si esauriscono nell’ambito di una sola regione. (F. Guido, Associazioni Sportive, Milano, Giuffrè Editore, 2000, pag. 4). 9 A condizione che rispettino gli obblighi comportamentali dettati dalla normativa specifica in essere. 10 Le associazioni mutualistiche si contrappongono alle associazioni edonistiche, in quanto perseguono il vantaggio degli associati stessi e non di terzi estranei al rapporto associativo. Nell’ambito di tal categorizzazione s’ individuano le associazioni con scopo indirettamente economico, dalle associazioni con scopo non economico, come appunto le associazioni con fini ricreativi (G.Falsanisi e E.F.Giangreco, Le Società di calcio del 2000, Catanzaro, Rubettino, 2001, pag. 9).

Anteprima della Tesi di Marco Dolzan

Anteprima della tesi: La crisi economica e finanziaria delle società di calcio professionistiche:analisi ed ipotesi di soluzione, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Dolzan Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6471 click dal 15/12/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.