Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio sociolinguistico sulla comunità gay di Berlino

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 Ad ogni modo è certo che verso la metà del secolo scorso [ottocento] frocio veniva usato genericamente contro tutti gli stranieri. E siccome il razzismo è quello che è, non tardò a manifestarsi un ulteriore slittamento di significato. Dopo l’attestazione appena riportata, frocio entrò infatti nella crisalide del gergo della malavita, dove fu ulteriormente rielaborato. Non ho ovviamente trovato testimonianze relative a questa evoluzione sotterranea, ma è facile intuire che durante questa fase frocio assunse dapprima il significato di “uomo spregevole” in genere (spregevole come uno straniero, evidentemente), “infame”, “persona che merita disprezzo”. Infine, nella seconda metà del secolo (cioè nello stesso periodo in cui anche finocchio subiva un’evoluzione analoga) il significato di “uomo infame” andò restringendosi a un solo tipo di persone: l’uomo spregevole per eccellenza: il sodomita passivo. […] Di qui al significato odierno (“omosessuale” in generale) il passo è ormai breve e scontato. Un difetto è invece il regionalismo, anche lo Zingarelli dice che frocio è una voce del dialetto romanesco, diffusa nell’Italia centrale. Un aiuto viene dalla letteratura neorealista, e anche dall’attuale massiccia presenza di attori e comici romani nel cinema e nelle reti televisive nazionali: insieme potrebbero aver assicurato, se non un impiego attivo del termine, almeno un terreno di comprensione geograficamente piuttosto esteso. Anche Dall’Orto mi rassicura:

Anteprima della Tesi di Agnese Bresin

Anteprima della tesi: Studio sociolinguistico sulla comunità gay di Berlino, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: tedesco

Autore: Agnese Bresin Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2083 click dal 14/12/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.