Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Pubblica Amministrazione in rete; Il caso del comune di Pieve a Nievole

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. LE RAGIONI DELLA COMUNICAZIONE 17 del messaggio stesso; ovvero, per usare le parole di Meyrowitz, “i media non crescono e non si sviluppano nel vuoto” 12 . Il reale “potere dei media”, e della televisione in particolare, non risiede allora nell’influenza diretta che eserciterebbe attraverso i suoi messaggi, ma nella sua facoltà di “creare il formato per tutti i processi che s’intendono comunicare alla società” 13 . Il compito dei media, nelle complesse società moderne, non è quindi soltanto trasmettere informazioni, riprodurre la realtà, bensì ricostruire l’agenda dei temi che devono presentarsi all’attenzione del pubblico. I media in altre parole influiscono sul comportamento sociale, non attraverso il potere dei loro messaggi, ma mediante la riorganizzazione degli ambienti sociali in cui le persone interagiscono, modificando la “geografia situazionale” 14 della vita sociale. Nelle società moderne, la maggior parte delle cose di cui veniamo a conoscenza, sono informazioni mediate che non vengono semplicemente trasmesse: esse sono selezionate, ordinate, dotate di un significato preciso in un contesto definito. Inoltre grazie ai media, una quantità di situazioni un tempo considerate private, e quindi non osservabili, si mescolano con situazioni ritenute pubbliche ed entrano così nelle nostre case, dilatando la tipologia di situazioni e di ruoli che possiamo osservare. I media quindi rappresentano al tempo stesso la causa ed il prodotto principale dell’aumentata complessità della società, essendo i principali artefici del sovraccarico simbolico. 12 Meyrovitz J., “No sense of Place”, New York, Oxford University Press, 1985, (trad. It. Oltre il senso del luogo, Bologna, Baskerville, 1993) 13 Castells M., “The rise of the network society”, The Information age: economy, society, and culture, Oxford, Blackwell Publishers Ltd, 1996,(tr. It. “La nascita della società in rete”, Milano, Bocconi,) 14 Meyrovitz J., “No sense of Place”, New York, Oxford University Press, 1985, (trad. It. Oltre il senso del luogo, Bologna, Baskerville, 1993)

Anteprima della Tesi di Valentina Biagini

Anteprima della tesi: La Pubblica Amministrazione in rete; Il caso del comune di Pieve a Nievole, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Valentina Biagini Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4090 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.