Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Pubblica Amministrazione in rete; Il caso del comune di Pieve a Nievole

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 “Il motivo è che c’è una proprietà del comportamento che difficilmente potrebbe essere più fondamentale, e proprio perché è troppo ovvia spesso è trascurata: il comportamento non ha un suo opposto. In altre parole, non esiste un qualcosa che sia un non comportamento o, per dirla anche più semplicemente, non è possibile non avere un comportamento. Ora se si accetta che l’intero comportamento, in una situazione di interazione ha valore di messaggio, vale a dire è comunicazione, ne consegue che comunque ci si sforzi, non si può non comunicare. L’attività o l’inattività, le parole o il silenzio, hanno tutti valore di messaggio: influenzano gli altri e gli altri, a loro volta, non possono non rispondere a queste comunicazioni e in tal modo comunicano anche loro” 7 . Comunicazione quindi come comportamento necessario, ed al tempo stesso attività intellettuale che consiste nella continua selezione ed attribuzione di senso nei confronti di tutti gli stimoli che continuamente riceviamo. In questo senso non siamo quindi semplici ricettacoli passivi che reagiscono agli stimoli esterni che ci colpiscono, secondo le leggi fisiche dell’azione-reazione, ma anche quando semplicemente ascoltiamo, mettiamo in atto delle strategie: prestiamo attenzione, e memorizziamo solo le informazioni che riteniamo più interessanti, o divertenti, e procediamo poi alla loro rielaborazione creativa, in base alle nostre esperienze, idee, convinzioni, stati d’animo. Emerge dunque con forza la natura relazionale e dialogica della comunicazione, basata essenzialmente sullo scambio, sull’interazione e sulla reciprocità, contemporaneamente alla sua natura di atto di selezione, che occupa sia l’emittente, nel momento in cui decide quali informazioni 7 Waltzlawick P., Beavin J. H., Jackson D. D., “Pragmatica della comunicazione umana”, Roma, Astrolabio, 1971

Anteprima della Tesi di Valentina Biagini

Anteprima della tesi: La Pubblica Amministrazione in rete; Il caso del comune di Pieve a Nievole, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Valentina Biagini Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4090 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.