Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Filippo Cifariello : storia di un assassino

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Oltre all’identica, precisa riproduzione della testa, egli completò la figura con un corpo perfetto, per i dettagli e le proporzioni accurate, ottenendo nell’insieme una classica armonia. Quest’opera, che uscita da un lampo d’amor proprio offeso gli ridiede completamente la sua reputazione, colloca lo scultore fra gli artisti più bizzarri e singolari d’ogni tempo. La sua arte emergeva dal profondo, da un animo che aveva sofferto, che aveva reagito con vigorose spallate agli accerchiamenti della miseria, che aveva saputo inghiottire le lacrime, spegnere i gemiti, sorridere sempre. Le sue creature impressionavano per la potenza di vitalità che da loro si sprigionava, in esse si sentiva la mano di un plasmatore che aveva affrontato brutalmente la realtà, l’aveva rivissuta nel suo spirito con voluttà autocratica, l’aveva posseduta nella sua più nascosta intimità come un’amante lussuriosa. Nella sua ascensione continua ebbe sempre una felice facoltà di rinnovarsi, la sua visione artistica conobbe lampi improvvisi e rinnovamenti perpetui, affermazioni sempre diverse e formidabili. Egli mostrò linee originali nei bisogni di vita come nella condotta, era evidente la voglia di creare uno stile rispondente ai propri impulsi e alle proprie esperienze, svincolandosi dal convenzionalismo e dall’imitazione. Cifariello fu senza dubbio un grande artista che fece parlare molto di sé, per la sua natura esuberante, per il suo carattere rissoso, per le lotte che riuscì a superare. Uno scultore venuto dal nulla, che

Anteprima della Tesi di Antonietta Ferrante

Anteprima della tesi: Filippo Cifariello : storia di un assassino, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonietta Ferrante Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5120 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.