Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi di impresa e vie di superamento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

L’IMPRESA, L’AMBIENTE E IL RISCHIO 13 La generale teoria dei sistemi (System theory) 4 ha riscontrato grandi consensi e trovato applicazioni in molti campi della scienza, dalla medicina alla biologia, dall’astronomia all’economia, perché consente, attraverso l’analisi delle interrelazioni delle singole componenti elementari, di analizzare e comprendere le leggi imprescindibili, i principi permanenti che ne regolano la vita, lo sviluppo e l’equilibrio. Questa finalità appare quanto mai utile nell’analisi economica del “sistema azienda” 5 , definita quest’ultima dallo Zappa, come “…una coordinazione economica in atto nella quale ogni elemento, ossia ogni fenomeno economico, 4 Per ulteriori approfondimenti, si vedano le opere cardine L.VON BERTALANFFY, Problem of General System Theory, in General System Theory: a new approach to unity of science, Human Biology, dic. 1951; K.E.BOULDING, General System Teory – The Skeleton of Science, in AA.VV., Management Classics, Goodyear Publishing Co., Santa Monica, 1981; J.W.FORRESTER, Principi dei sistemi (trad.it), Etas Libri, Milano, 1974; F.E.KAST – J.E.ROSENZWEIG, General System Theory, applications for organization and management, in AA.VV., Management Classics, Goodyear Publishing Co., Santa Monica, 1981; J.C.MILLER, La teoria dei sistemi viventi, FrancoAngeli, Milano, 1971. Si vedano anche delle riletture critiche sul tema nella dottrina economico aziendale italiana, in particolare Antonio AMADUZZI, Istituzioni di economia aziendale, Cacucci, Bari, 1991, pag.55-61; R.CAFFERATA, Sistemi, ambiente, tecnologia. Come si integrano nell’impresa continuità e cambiamento, Giappichelli, Torino, 1988, pag. 19-32; F.FONTANA, Il sistema organizzativo aziendale, FrancoAngeli, Milano, 1981, pag. 59-66; F.RANALLI, Il sistema aziendale: aspetti costitutivi ed evolutivi, in E.CAVALIERI (a cura di), Appunti di economia aziendale, vol II: Aree funzionali e governo aziendale, Kappa, Roma, 1995; S.VICARI, L’impresa vivente. Itinerario di una diversa concezione, Etaslibri, Milano, 1991, pag. 21-29. 5 L’applicazione della concezione sistemica all’azienda, posizione teorica oggi piuttosto condivisa e consolidata, si è avuta, in modo consapevole e pieno ad opera dello Zappa. Già in precedenza, però, insigni maestri della Ragioneria come Cerboni, Rossi e Besta avevano fornito una rudimentale visione sistemica (per ulteriori approfondimenti si veda U.BERTINI, Il sistema d’azienda. Schema d’analisi, Opera Universitaria, Pisa, 1977, pag.8-11); Besta, infatti, aveva parlato di “sistema dei fatti di gestione” (Cfr. F.BESTA, La Ragioneria, parte I, in Ragioneria generale, vol. I, edizione riveduta ed ampliata col concorso di V.Alfieri, C.Ghidiglia, P.Rigobonti,, Vallardi, Milano, 1922, pag.41), ma è senza dubbio Zappa ad aver per primo posto in luce il carattere sistemico dell’azienda.

Anteprima della Tesi di Luigi Mazzilli

Anteprima della tesi: Crisi di impresa e vie di superamento, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luigi Mazzilli Contatta »

Composta da 369 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 23631 click dal 07/01/2005.

 

Consultata integralmente 107 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.