Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e l'identità oltre la comunicazione - Proiezioni e riflessioni sulla comunicazione aziendale delle Big Four Società di Consulenza Aziendale (PWC, KPMG, Ernst & Young, Deloitte)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2.2.1 Preparazione […] 2.2.2 Il processo di Linea guida […] 2.2.3 Realizzazione, gestione, aggiornamenti […] 2.3 L’immagine coordinata Il modo in cui sono strutturati i messaggi sia visivi che verbali e la loro dimensione espressiva, permette di veicolare certi contenuti e significati. I messaggi, quindi, hanno la capacità di produrre effetti di senso. Questo presuppone, aldilà della loro superficie manifesta, l’esistenza di una complessa struttura profonda che li determina e li anima. Modificando la struttura profonda di un messaggio, per esempio cambiandone il carattere, il colore, la grandezza, cambiano anche i significati. Una stessa parola, se scritta in caratteri diversi o in diverse grandezze, assume altre caratteristiche e quindi comunica o trasmette significati diversi. Un messaggio, a seconda dello scopo per cui viene prodotto fa riferimento a una componente funzionale piuttosto che ad un’altra. In un messaggio pubblicitario, per esempio, in cui la forma espressiva gioca un ruolo fondamentale, sarà prevalente la funzione poetica, mentre in una comunicazione finanziaria, in cui l’attenzione è centrata sull’argomento e sulle informazioni in esso contenuto, sarà dominante la funzione referenziale o informativa 4 . Per un’azienda che decide di presentarsi nella sua totalità, che cerca, insomma, di presentarsi nella sua forma “corporate”, il sottile gioco tra essere e apparire, tra identità reale e immagine percepita, dev’essere condotto con molta cura e attenzione. Da un lato, deve prendere in considerazione tutti i diversi contesti comunicativi in 4 Roman Jakobson distingueva sei funzioni fondamentali della comunicazione verbale. A seconda che il punto focale della comunicazione sia spostato su un elemento piuttosto che su un altro, si hanno diverse funzioni della lingua. Gli elementi e le relative funzioni sono: Il mittente – funzione emotiva, il destinatario – funzione conativa, il messaggio – funzione poetica, il contesto – funzione

Anteprima della Tesi di Anna Grazia Veronese

Anteprima della tesi: Comunicazione e l'identità oltre la comunicazione - Proiezioni e riflessioni sulla comunicazione aziendale delle Big Four Società di Consulenza Aziendale (PWC, KPMG, Ernst & Young, Deloitte), Pagina 10

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Anna Grazia Veronese Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7791 click dal 22/12/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.