Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Storia economica di Roma antica, dalla fondazione della città al crollo dell'Impero

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 La nascita del diritto Nonostante abbiamo descritto la Roma monarchica come troppo cronologicamente distante e primitiva per ricostruirne l’economia con precisione, è altresì vero che quest’epoca risulta essere fondamentale per lo studio delle relazioni sociali che crearono, pochi anni dopo, i presupposti per la nascita del diritto romano. Come abbiamo appena detto, la società romana era retta da due strutture portanti: la gens e la familia. Osservandole nel dettaglio, è facile immaginarne sia i connotati che la gestazione: prima della vera e propria fondazione di Roma, che riunì, in una specie di federazione, le popolazioni che abitavano i colli attorno al Tevere, tutte queste genti erano suddivise in tre tribù separate e differenti: i Ramnes, i Tities e i Luceres. Oltre a queste ve n’erano altre leggermente più lontane, ma che contribuirono alla creazione di Roma: gli Albani ed i Latini. All’interno di queste tribù, dedite alla pastorizia, il nucleo famigliare aveva una notevole importanza, dovuta anche al fatto che, nei continui spostamenti per il pascolo del bestiame, le famiglie (intese in senso allargato: comprendenti, dunque, figli, nipoti, parenti acquisiti per legami matrimoniali e servi) fossero forzatamente separate dal resto della comunità per lunghi periodi di tempo. Immaginiamo che, ad esempio, scoppiasse un acceso diverbio all’interno di una familia in un momento in cui questa si trovava lontana dalla propria tribù. Chiaramente era impensabile che venisse abbandonata la mandria per tornare di fronte ad un tribunale: v’era dunque bisogno di una figura che avesse l’autorità assoluta sulla propria familia e la scelta non poteva che ricadere sul pater, il progenitore vivente di un gruppo. 11 Il pater 11 La tesi del Bonfante, riportata da Talamanca, (Talamanca, Mario, Istituzioni di Diritto Romano, A. Giuffrè Editore, Milano, 1990, pag 118) secondo la quale l’autorità del pater familias gli venise attribuita dal princeps gentis è, non solo superata ed abbandonata ma, a mio parere, fuorviante, dato che attribuisce

Anteprima della Tesi di Luca Leonardo Garofalo

Anteprima della tesi: Storia economica di Roma antica, dalla fondazione della città al crollo dell'Impero, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Leonardo Garofalo Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8179 click dal 23/12/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.