Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Storia economica di Roma antica, dalla fondazione della città al crollo dell'Impero

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 L’agricoltura Come già anticipato, a Roma, l’agricoltura sorse più tardi rispetto alla pastorizia, ma come in tutte le società primitive, assunse subito il ruolo di maggiore importanza nell’economia dello stato. Fin dall’inizio dello sviluppo di forme stabili di coltivazione della terra, i romani svilupparono un primitivo aratro, che sostituì parzialmente l’uso della zappa. Probabilmente questo tipo di aratro fu importato, come molte altre cose, dall’etruria ed ebbe da subito un impatto di importanza fondamentale nella vita non solo economica, ma anche sociale dell’epoca. Il lavoro venne reso più rapido ed efficiente, ma estremamente più duro: come naturale conseguenza venne, sempre più spesso, svolto da uomini che soppiantarono il ruolo della donna nell’agricoltura, ponendo forti basi per il cambiamento da società matriarcale a patriarcale. 7 Il più importante cambiamento, però, fu di carattere sociale: l’originaria struttura sociale era quella costituita da grandi gruppi gentilizi dediti alla pastorizia su terreni comuni, ora, invece, benché il pascolo si mantenesse su terreni comuni, si introduceva velocemente il concetto di familia sulla base di proprietà individuali e private di un lotto di terra per l’agricoltura. Conferme di questi cambiamenti si ritrovano anche nella leggenda, secondo la quale lo stesso Romolo avrebbe decretato l’assegnazione ad ogni famiglia di due iugeri di terra, i cosiddetti bina iugera, corrispondenti a circa mezzo ettaro. In realtà, si tratterebbe di un appezzamento troppo esiguo per il sostentamento di una famiglia, seppure molto piccola, quindi questa fonte risulta utile solo a confermare 7 De Martino, F., Storia di Roma Antica, cit. pag 5.

Anteprima della Tesi di Luca Leonardo Garofalo

Anteprima della tesi: Storia economica di Roma antica, dalla fondazione della città al crollo dell'Impero, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Leonardo Garofalo Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8179 click dal 23/12/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.