Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il grado della colpa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 - Il problema della collocazione sistematica 2.1 – Il “grado della colpa” come indice della “capacità a delinquere”. La maggior parte della dottrina affronta la questione relativa alla graduazione della colpa in sede di esame della colpevolezza 3 , tuttavia non mancano autori che rifiutano tale soluzione propendendo per una ricostruzione diversa caratterizzata dalla collocazione del problema in esame nell’ambito della capacità a delinquere 4 . Tale impostazione è per lo più frutto di una concezione della colpevolezza di tipo psicologico, sviluppatasi nel periodo illuminista, in virtù della quale questa viene a consistere in un dato puramente psichico, costituito dal dolo o dalla colpa, che consente di imputare il fatto al suo autore, il quale però, non essendo suscettibile di variazioni di tipo quantitativo, può solo sussistere o non sussistere, attenendo dunque solamente all’ “an” della responsabilità e non anche al “quantum” di questa 5 . Essendo 3 MUSOTTO, Colpevolezza: Dolo e colpa, 1939, p. 189 s.; MAGGIORE, Diritto penale, Parte generale, vol. I, 1949, p. 451. Più recentemente vedi: PADOVANI, Il grado della colpa, in Riv. it. dir. e proc. Penale,1969, p. 836 s. ; MANTOVANI, Dir. Pen., cit., p.655 s.; FIANDACA – MUSCO, Diritto penale, Parte generale, 1985, p. 161. 4 GRISPIGNI, Diritto penale italiano, vol. I , 1952, p. 204 ; ANTOLISEI, Manuale di diritto penale, Parte generale, 1990, p. 644 ; MALINVERNI , Scopo e movente nel diritto penale, 1955, p.256 s. 5 PADOVANI, Appunti sull’evoluzione del concetto di colpevolezza, in Riv. it. dir. proc. Pen., 1973, p. 560 s. Vedi anche Dir. Pen., cit., p. 166 s.. Il motivo per cui, seguendo questa impostazione, la colpevolezza viene a configurarsi come entità non graduabile consiste

Anteprima della Tesi di Riccardo Benvenuti

Anteprima della tesi: Il grado della colpa, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Riccardo Benvenuti Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5057 click dal 01/02/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.