Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mercurius Aulicus e Mercurius Britanicus: Informazione e Propaganda nella Guerra Civile Inglese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

x pubblico per tentare di rivaleggiarle con i mezzi che il Parlamento fino a quel momento possedeva. Al fine di contrastare l’emorragia di consenso alla rivolta, per il Parlamento appariva chiara la necessità di avvalersi di un organo d’informazione che fosse stato in grado di attaccare con efficacia il Mercurius Aulicus: con la condizione ineludibile che questo si fosse servito delle medesime tecniche che l’informazione stava in maniera così efficace prestando alla causa della politica realista. L’occasione si concretizzò con la discesa in campo di un uomo di discreta cultura, e sopratutto ampiamente smaliziato, nel campo dell’informazione. Il personaggio in questione che rispondeva al nome di Marchamont Nedham, irruppe con prepotenza nella scena dello scontro fra periodici. Con il supporto semi-officiale dal Parlamento, a Nedham venne affidato il compito di redattore capo per uno dei tanti Newsbook che venivano stampati a Londra. Il periodico sorto attorno alla metà del 1643 dal titolo “Mercurius Britanicus. Communicating the Affaires of Great Britaine: for the better Information of the People” si attestò in breve tempo come la risposta più convincente alla minaccia dell’Aulicus. Il Britanicus similmente agli altri periodici dedicava ben tre-quarti di ciascuna uscita settimanale ad infirmare le notizie pubblicate dal Newsbook realista; le pagine restanti riportavano invece le vicende della guerra. Tuttavia ciò che distingueva Nedham dai redattori dei Newsbook Parlamentari che lo avevano preceduto, era la maniera vivace e brillante con cui conduceva lo scontro verbale nei confronti dell’Aulicus e del partito realista. La forma colloquiale che in parte caratterizzava lo stile del Britanicus consisteva nel porre dei quesiti al lettore con uno stile chiaro e disincantato; l’espressione poi improvvisamente mutava facendosi dura e caustica, a volte al limite della decenza, nelle righe rivolte ai rivali. Gli strali che venivano settimanalmente lanciati dal Britanicus, investivano con il sarcasmo ed l’irriverente ironia di cui era capace Nedham ogni aspetto della vita di Corte, della quale non venivano risparmiati nemmeno le più alte autorità politiche e religiose. La sagace e venefica penna di Nedham permetteva al Britanicus di ergesi sul panorama degli effimeri Newsbook londinesi . Si delineava infatti come l’organo d’informazione Parlamentare di maggior prestigio ed efficacia , il solo a meritare un particolare considerazione anche da parte dell’Aulicus. I due redattori Berkenhead e Nedham attraverso le pagine dei rispettivi Newsbook si adopereranno in uno scontro dialettico triennale che avrà ragione di

Anteprima della Tesi di Marco Zannarini

Anteprima della tesi: Mercurius Aulicus e Mercurius Britanicus: Informazione e Propaganda nella Guerra Civile Inglese, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marco Zannarini Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 744 click dal 30/12/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.