Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mercurius Aulicus e Mercurius Britanicus: Informazione e Propaganda nella Guerra Civile Inglese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

iv campo. La teoria del diritto divino del Sovrano ad esempio soventemente discussa nel diciassettesimo secolo, non era più trattata come una branca della teologia, ma a causa dello scontro politico era scivolata sul terreno in quel periodo piuttosto impervio del diritto civile. 1 L’inevitabile instabilità linguistica portata alla luce dalle teorie riformiste e controvesiste, traeva quindi le sue origini dallo stato di confusione in cui versava la società inglese del diciassettesimo secolo. I testi della rivoluzione in quanto espressione dei pensieri e delle azioni dell’uomo rivelavano chiaramente il mutamento a cui si stava sottoponendo lo scenario politico e sociale anglosassone. L’originalità degli elementi linguistici, retorici e narrativi favorivano così l’ emergere di nuove espressioni letterarie, a discapito di altri generi che si stavano frantumando sotto gli eventi della rivoluzione. La cultura Cavalier di pari passo con le sorti della fazione realista, cadde rapidamente in declino . Lo stesso destino era riservato poi a tutti quei generi che ad essa erano legati come l’epica e la poesia di Corte. Le rappresentazioni teatrali cessarono quasi del tutto con la chiusura dei teatri nel 1641, e sia gli attori che i drammaturghi furono costretti a trasferire le proprie capacità in altri campi. 2 Altri scrittori legarono invece le proprie fortune al periodo rivoluzionario. Milton da paladino delle tematiche della rivoluzione, seppe arricchire di nuovi contenuti la sua produzione. Pur rimanendo legato all’ esperienza personale ed alla tradizione letteraria che lo aveva preceduto, Milton riusciva tuttavia a trasferire anche le più nobili espressioni nel campo dello scontro politico. Ad esempio in Lycidas(1637) il poeta partendo dai temi dell’ elegia pastorale, passava nel corso dello scritto a comunicare il suo favore alla causa puritana ed il dissenso nei confronti del Sovrano. Anche nell’ ambiente letterario l’ attenzione imposta dal delicato momento politico che stava vivendo la nazione, determinava ancora una volta un processo di trasformazione. In questo caso ancora più palese, in quanto si assisteva ad la mutazione di generi all’interno di un medesimo lavoro. Appare chiaramente come in effetti la funzione stessa della letteratura , nel momento in cui si relazionava con i vari aspetti dello scontro sociale, venisse 1 Smith, Nigel, Literature and revolution 1640-1660, New Haven, Yale University Press, 1994, p. 6. 2 Alcuni degli uomini di teatro riproposero le loro doti di creatività e scrittura, ad esempio nel campo giornalistico. Si vedano a riguardo i testi di Spinucci Pietro, Teatro Elisabettiano, Teatro di stato: la polemica dei puritani inglesi contro il teatro nei sec. xvi e xvii, Firenze, Casa Editrice Leo Olschki, 1973; oppure Smith, Nigel, Op. cit., p. 70.

Anteprima della Tesi di Marco Zannarini

Anteprima della tesi: Mercurius Aulicus e Mercurius Britanicus: Informazione e Propaganda nella Guerra Civile Inglese, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marco Zannarini Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 744 click dal 30/12/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.