Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mercurius Aulicus e Mercurius Britanicus: Informazione e Propaganda nella Guerra Civile Inglese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

v sottoposta ad un fenomeno di ripensamento e di trasformazione. Il genere della satira ad esempio per la caratteristica peculiare di generare immagini ostili nei riguardi dell’oggetto dei suoi strali, durante il periodo rivoluzionario viene riconosciuta come una forza determinante nella costituzione delle parti politiche della Guerra Civile. Un altro prodotto letterario legato a doppio filo con le vicende politiche e sociali che colpivano l’Inghilterra del ‘600, era il genere dell’informazione. L’ immissione delle notizie sul mercato, sebbene nello scopo imparziale di comunicare i fatti più importanti, fungeva inevitabilmente da catalizzatrice sui temi dello scontro politico, portandoli alla conoscenza e nelle discussioni di un gran numero di cittadini. In questa maniera la stessa situazione di rivolta sociale e politica che agli inizi del ‘600 stava determinando lo sviluppo e la continuità dell’informazione, aveva già apposto un segno indelebile di controversismo e di sfida all’autorità sulla natura e la funzione stessa della notizia. L’interesse che il pubblico rivolgeva ai fatti e alle persone più rinomati del momento rappresentò un fenomeno culturale e di costume molto sentito nell’ Inghilterra del periodo Stuart. La combinazione di vari elementi comunque, ne aveva determinato la definitiva affermazione nella società già a partire dalla metà del Cinquecento: in questo ambito un ruolo primario fu svolto dal fiorire del Rinascimento Inglese, per l’impulso che seppe offrire verso un’ attenzione ed una conoscenza più approfondite del genere umano; gli orizzonti della politica estera inglese si erano notevolmente ampliati in seguito alle grandi scoperte geografiche ed alla colonizzazione di nuovi territori; un non minore interesse rivestivano poi i progressi che la Scienza stava ottenendo in molteplici settori della vita quotidiana. Un’ efficiente rete informativa e di comunicazione si presentava, perlomeno agli inizi, come una diretta conseguenza ai progressi civili inglesi che difficilmente potevano essere passati sotto silenzio. Di comune con i testi storici, la conoscenza degli ultimi fatti accaduti contribuiva in maniera determinante all’accrescimento della soglia culturale di un individuo; ma era ad appannaggio esclusivo della Notizia un’ offerta di partecipazione e di compenetrazione alle vicende contemporanee che divenivano tanto più appetibili quanto i contenuti trattavano di eventi sensazionali o di grande risonanza politica. La distribuzione di notizie che si può ritenere comune ad altre nazioni evolute, in Inghilterra tuttavia divenne un aspetto prominente della società in seguito alle complesse vicende

Anteprima della Tesi di Marco Zannarini

Anteprima della tesi: Mercurius Aulicus e Mercurius Britanicus: Informazione e Propaganda nella Guerra Civile Inglese, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marco Zannarini Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 744 click dal 30/12/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.