Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di microprocessori asincroni per l'elaborazione numerica dei segnali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 l’utilizzo del risultato intermedio, per le nuove operazioni nella pipe, prima che sia terminata la fase di write-back nel registro destinazione (result forwarding). La prestazioni nella scrittura in memoria, punto dolente di ogni architettura, sono state aumentate introducendo un buffer che esegue velocemente l’operazione salvando temporaneamente il valore del dato prima di riversarlo autonomamente, in un secondo tempo, in memoria. Il numero degli stadi di pipe legati alle funzionalità espresse nelle unità, e quelle insite nei componenti della Data Alu sono state trasmesse al nuovo progetto come specifiche portanti della ricerca sviluppata nelle tesi precedenti. La codifica ridondante, pur avendo contribuito alla espansione dello spessore dei collegamenti interni (la codifica raddoppia la word dei dati e indirizzi), ha comunque permesso l’abbattimento del tempo medio d’esecuzione delle operazioni, sia nella Data Alu che nelle Address generation unit, orientando l’architettura alle applicazione in cui fosse marcata, sopra ogni altra, la specifica prestazionale. Specifiche aggiuntive Il progetto del DSP asincrono è stato sviluppato per venire incontro anche alle specifiche di consumo della macchina, e alla sua applicabilità su sistemi portatili che richiedono, in maniera determinante, il requisito della potenza assorbita. Nel lavoro svolto si è cercato, nei limiti del possibile, di mantenere un discreto livello di prestazioni ed una elevata compatibilità con la struttura delle unità importate dal progetto preso come punto di partenza. Riassumendo, le specifiche aggiuntive che si sono introdotte sono state le seguenti: - Modalità di comunicazione completamente asincrona per le unità e per le intime sezioni in cui ciascuna risulta divisa. - Versatilità ed espandibilità dell’architettura. - Mantenimento del livello delle prestazioni. - Basso consumo. L’assunzione delle specifiche di progetto aggiuntive, in particolare l’implementazione delle comunicazioni asincrone, hanno proiettato la progettazione dell’architettura e dei

Anteprima della Tesi di Raul Ricci

Anteprima della tesi: Progettazione di microprocessori asincroni per l'elaborazione numerica dei segnali, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Raul Ricci Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1239 click dal 04/01/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.