Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio della accuratezza dimensionale del processo di formatura incrementale tramite macchina di misura a coordinate

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 i parametri prettamente geometrici del processo, anche le numerose varianti che ne consentono l’ottimizzazione della finitura del prodotto, dei tempi e della forma. Realizzato il prodotto si è presentata la necessità di misurarlo per verificarne la bontà del processo. La macchina di misura a coordinate è stata la soluzione del problema, ed il terzo capitolo si dedica all’approfondimento di questa. La CMM oltre alla sua versatilità in campo industriale è garanzia di misure precise; è in grado, inoltre, di generare profili reali anche di superfici complesse, a scansione automatica, a patto di una programmazione o in modalità manuale. Nel quarto capitolo si descrive la macchina KUKA KR45/2, utilizzata per il processo incrementale, e le proprie modalità d’istruzione; i pezzi realizzati, e successivamente misurati, sono delle coppe formate ad f z costante. Si espone nei dettagli il setting usato nella macchina di misure a coordinate per ricavare il profilo reale dei pezzi precedentemente fatti e le modalità di prelievo e memorizzazione dei dati di misura. Ed infine il quinto capitolo che tratta nello specifico tutti i risultati ai quali si è giunti con i rispettivi grafici e ipotesi fatte; nel capitolo, inoltre, si descrive dove sono localizzati gli errori più rilevanti, in valore assoluto, e contemporaneamente sono descritte le zone in cui il processo è riuscito a garantire un errore, massimo, di poco più di due millimetri. Le conclusioni a cui si è giunti è che grazie ai dati emersi durante la sperimentazione, circa i valori degli errori, è possibile aprire un’interessante prospettiva, non ancora consolidata, basata sulla possibilità di ridurre le differenze fra profilo teorico e profilo reale, agendo direttamente sulla traiettoria del punzone.

Anteprima della Tesi di Alberto Guadagnino

Anteprima della tesi: Studio della accuratezza dimensionale del processo di formatura incrementale tramite macchina di misura a coordinate, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alberto Guadagnino Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1666 click dal 07/01/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.