Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La banca virtuale: sviluppo e sue caratteristiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 CAP. I LE BASI DELLO SVILUPPO Il boom tecnologico degli anni ’90, che ha portato alla massiccia diffusione dei sistemi informatici nelle società più ricche e avanzate, ha avuto anche il “merito” di introdurre nel lessico comune delle parole prima sconosciute o poco utilizzate. Fra queste vi è senz’altro il temine “virtuale”. La virtualità, in meccanica, è la situazione per cui lunghezza, massa e tempo tendono a zero grazie allo sviluppo dell’I&CT (Information and Communication Technology); in informatica è qualcosa di simulato, che non è reale; possiamo, quindi, definire virtuale tutto ciò che può avere, ma non ha, realizzazione o manifestazione concreta. Oggi si attribuisce il termine virtuale a qualcosa che ha a che fare con i computer e la tecnologia e che permette di simulare o emulare azioni fisiche, ossia azioni del mondo reale; si è giunti persino a coniare l’espressione (o meglio, l’ossimoro) realtà virtuale. “L’innovazione tecnologica ha naturalmente avuto un ruolo dominante nel contesto economico e finanziario degli ultimi anni; la meccanizzazione computerizzata dei processi produttivi, la creazione di software per la gestione della contabilità aziendale, la diffusione di internet hanno letteralmente costretto (pena la perdita di efficienza e di competitività) imprese e istituzioni finanziarie

Anteprima della Tesi di Felice Giordano

Anteprima della tesi: La banca virtuale: sviluppo e sue caratteristiche, Pagina 1

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Felice Giordano Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3220 click dal 10/01/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.