Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema visivo del Danio rerio come modello di studio per malattie congenite umane: induzione di ciclopia e studio immunoistochimico.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Nel corso dello sviluppo embrionale, le proiezioni delle cellule gangliari della retina attraversano diversi tessuti prima di arrivare ai loro centri specifici (nell’ipotalamo, nel diencefalo e nel mesencefalo), e ciò costituisce un ottimo modello di studio delle interazioni tra neuroni, cellule gliali e matrice cellulare. Inoltre il fenomeno della proliferazione cellulare, presente sia nella retina (Muller, 1952; Lyall, 1957; Johns e Easter, 1977) sia nel tetto ottico (Richter, 1966;Kirsche, 1967;Meyer, 1978) dei Teleostei e per tutto il corso della loro vita, è di speciale interesse in neurobiologia. 2.1.1 Sviluppo del tubo neurale La morfogenesi del sistema nervoso è un processo complesso che si svolge mediante la stessa sequenza di tappe in tutti gli embrioni dei Vertebrati (Land e Fernald, 1992), nel quale intervengono due dei tre foglietti embrionali: il mesoderma e l’ectoderma; il primo induce cambiamenti morfologici nel secondo che può così differenziarsi fino a diventare tubo neurale. Per facilitare la comprensione del processo, che porterà alla formazione del tubo neurale, possiamo dividerlo nelle seguenti tappe: Organizzazione dei campi morfogenetici Durante le tappe iniziali della segmentazione dell’embrione, un numero ristretto di blastomeri progenitori organizzeranno, nel corso dello sviluppo, tutti i derivati neurali (Hirose e Jacobson, 1979; Kimmel et al., 1991).

Anteprima della Tesi di Andrea Calia

Anteprima della tesi: Il sistema visivo del Danio rerio come modello di studio per malattie congenite umane: induzione di ciclopia e studio immunoistochimico., Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Andrea Calia Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2827 click dal 13/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.