Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Non profit e fondazioni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 altrimenti incompleto. In questo modo Weisbrod intende avvalorare la tesi che l’esistenza del non profit è ascrivibile al fallimento del Governo (government failure). Per quanto attiene alla produzione e alla fornitura di questi beni o servizi collettivi “minoritari”, il non profit ha evidentemente il medesimo problema che ha lo Stato, ossia quello del finanziamento. Orbene, secondo Weisbrod, le NPO sono in tal senso avvantaggiate (vantaggio comparato) dalla possibilità di approvvigionarsi di contributi in beni o di lavoro rispettivamente in forma gratuita e parzialmente volontaria. In questo modo l’esistenza del non profit come fornitore di beni pubblici, in particolare meritori, è giustificata da un lato, dall’offerta del settore pubblico incapace a soddisfare l’intera domanda e dall’altro dal fallimento del mercato incapace in grado di garantire l’ottimo sociale.

Anteprima della Tesi di Pierpaolo De Nardi

Anteprima della tesi: Non profit e fondazioni, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Pierpaolo De Nardi Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19060 click dal 14/01/2005.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.