Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il segreto di Stato alla luce dell'evoluzione del diritto all'informazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 “Pubblicità” è dunque il facere notum, e “pubblico” è il factum notum, ciò che diviene di tutti e che tutti possono giudicare, in contrapposizione a quanto è “privato”, cioè relativo alla persona singola, o a quanto è “segreto”, riferito a ciò che si sceglie di non divulgare o comunque solo a determinati soggetti 13 . In opposizione alla segretezza la pubblicità consente la conoscenza o per lo meno la conoscibilità dei fatti od atti produttivi di conseguenze giuridiche. Il diritto pubblico utilizza diversi mezzi tecnici per ovviare all’esigenza di rendere nota l’attività degli organi pubblici e gli atti risultanti. Tra questi mezzi bisogna distinguere quelli destinati a soggetti determinati o determinabili (comunicazioni, notificazioni), e quelli che invece sono destinati a soggetti indeterminati e indeterminabili. Le misure della pubblicità possono consistere o in semplici operazioni, come le riproduzioni di documenti, o in dichiarazioni che, una volta pubblicate, permettono di conoscere a terzi i fatti determinati di cui sono depositari gli organi pubblici (es: iscrizioni, trascrizioni, ecc.). La tipicità del settore pubblicistico consiste per lo più nel dare conoscibilità, in modo totale o parziale, del contenuto degli atti di un procedimento mediante i fogli legali, quali ad esempio la Gazzetta Ufficiale, il Bollettino Ufficiale o i fogli degli annunci legali. In verità all’origine del rapporto esistente tra pubblicità e segretezza esiste un conflitto reale tra le necessità proprie della conservazione dello Stato, che tendono ad attenuarsi come esistenziali al di fuori di ogni vincolo formale prestabilito, e i postulati propri del _______________ 13 V. N. BOBBIO, La democrazia e il potere invisibile, in Riv. It. Sc. Pol., n. 2, 1980, p. 182.

Anteprima della Tesi di Mauro Guglielmo Paludo

Anteprima della tesi: Il segreto di Stato alla luce dell'evoluzione del diritto all'informazione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Mauro Guglielmo Paludo Contatta »

Composta da 186 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5917 click dal 14/01/2005.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.