Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Due ''filosofie'' dell'orrore: Horacio Quiroga e Howard Phillips Lovecraft

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 grazie alla sua doppia prospettiva di scienza e di finzione, a questa possibi- lità di suggerire fantasie e di derivarle da un fenomeno ottico totalmente quantificabile. Poe si appoggia ad esperimenti della sua epoca (come, per esempio, in "The Facts In The Case Of M. Valdemar" 27 ), in cui coincidono le sue idee sulla volontà e il suo interesse per certi temi che all'epoca si po- nevano come princìpi di scienze nuove; in questo esempio si tratta di e- sperimenti sull'ipnosi. È interessante notare come il racconto di Quiroga "Las Moscas. Réplica De El Hombre Muerto": No me siento ya un punto fijo en la tierra, arraigado a ella por gravísima tortu- ra. […] Libre del espacio y el tiempo, puedo ir aquí, allá, a este árbol, a aquella liana. […] Y vuelo, y me poso con mis compañeras sobre el tronco caído, a los rayos del sol que prestan su fuego a nuestra obra de renovación vital. 28 sia uno dei più eclatanti esempi dell'influenza di Poe sullo scrittore urugua- yo, proprio a partire da "The Facts In The Case Of M. Valdemar": As I rapidly made the mesmeric passes, amid ejaculations of "dead! dead!" absolutely bursting from the tongue and not from the lips of the sufferer, his whole frame at once -within the space of a single minute, or less, shrunk - crumbled -absolutely rotted away beneath my hands. Upon the bed, […] there lay a nearly liquid mass of loathsome -of detestable putrescence. 29 La morte dell'uomo in Quiroga non è la semplice decomposizione di un corpo morto tenuto in vita con esperimenti di ipnotismo e mesmerismo (o con mezzi artificiali, come accade in "Cool Air" di H. P. Lovecraft, dove l'uomo ha bisogno di una temperatura vicina, se non inferiore, a 0°C per conservare un corpo morto diciotto anni prima): il corpo si scompone in 27 Poe, E. A., "The Facts in the Case of M. Valdemar", in "The Complete Tales and Poems of Edgar Allan Poe", op. cit., pp. 96 - 103. 28 Quiroga, H., "Las Moscas. Réplica de El Hombre Muerto", in "Todos los Cuentos", op. cit., pp. 735 - 736: "Non mi sento più un punto fisso sulla terra, radicato in essa da una tortura pesantissima. […] Libero dallo spa- zio e dal tempo, posso andare qui, lì, a quest'albero, a quella liana. […] E volo, e mi poso con le mie compagne sul tronco caduto, ai raggi del sole che prestano il loro fuoco alla nostra opera di rinnovamento vitale". 29 Poe, E. A., "The Facts in the Case of M. Valdemar", in "The Complete Tales and Poems of Edgar Allan Poe", op. cit., p. 103: "Mentre mi affrettavo a fare le operazioni ipnotiche tra le grida di "morto! morto!" che letteral- mente esplodevano sulla lingua e non sulle labbra del paziente, tutto il suo corpo a un tratto - e in non più di un minuto - si scompose, si sbriciolò, imputridì tra le mie mani. Sul letto, […] giaceva una massa fetida e quasi li- quida; un'orrida putrefazione".

Anteprima della Tesi di Marco Sanvito

Anteprima della tesi: Due ''filosofie'' dell'orrore: Horacio Quiroga e Howard Phillips Lovecraft, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marco Sanvito Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2045 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.