Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli obblighi del d.lgs 626/94: i soggetti innovativi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 dichiarare, in un discorso inaugurale dell’anno giudiziario, estranei alla «materia dei reati» 15 . Cadono così nella polvere tutta una serie di miti: l’organizzazione del lavoro non è più accettata supinamente come un postulato estraneo alla dinamica e alla logica del conflitto industriale 16 , il tecnico, il medico del lavoro sono messi sotto accusa per aver servito per troppo tempo gli interessi padronali, gli stessi organi pubblici di controllo (in particolare l’ENPI, coinvolto in una clamorosa vicenda giudiziaria) 17 sono apertamente contestati e rifiutati dal movimento operaio che ricorre all’ausilio delle nuove strutture sanitarie di base orientate in senso democratico che operano quali strutture mobili ed aperte all’interno degli enti locali (si allude ai vari centri o collettivi di medicina preventiva). Con l’entrata in vigore dello Statuto dei Lavoratori (legge maggio 1970 n.300) l’istanza operaia per una fabbrica a misura d’uomo ha trovato un avallo e una conferma della giustezza dell’impostazione ideologica e tattica nell’art.9 18 , che proietta in una dimensione collettiva più articolata e soprattutto credibile quel diritto all’integrità fisica e morale già previsto a livello individuale dall’art.2087 cod. civ., una norma, questa, non a caso pressochè inapplicata nella sua dimensione «prevenzionale» 19 . In effetti, l’attuazione di tutte le misure idonee a tutelare «la salute e l’integrità fisica» dei lavoratori è clamorosamente mancata in sede giudiziaria, a seguito di una consapevole (ed integrale) sindacalizzazione di tutta la fase che segua all’indagine sull’ambiente di lavoro, convogliata per solito all’interno di una piattaforma rivendicativa e, quindi, assunta a contenuto ed oggetto di una battaglia sindacale 20 . Ciò non toglie che per altra via il giudice sia intervenuto a ristabilire la priorità del diritto alla salute rispetto alla libertà di iniziativa economica privata: così si è deciso che 15 L’opinione espressa dal Procuratore generale della Corte di Cassazione trovasi riferita nel saggio Infortuni sul lavoro: l’inchiesta del Pretore, in Quale giustizia, n.20, p.338 16 FERRAROTTI, La salute nella fabbrica: riflessioni per una sociologia del lavoro alternativa, in Critica Soc. 1971, n.18, pp.48 e segg., spec.57 17 I cui termini sono richiamati e commentati da BIAGI, L’ENPI: pubblica funzione o gestione privata, Riv.Trim.Dir. e Proc.Civ., 1974, pp.1549 e segg. La disavventura giudiziaria ha avuto delle conseguenze sul piano burocratico ed amministrativo: cfr. per un quadro della situazione che è sfociata poi nella nomina di un commissario straordinario e nello scioglimento del Consiglio di Amministrazione dell’ente spec. MONTUSCHI, Diritto alla salute, pp.122 e segg., 139 e segg. 18 Per un commento cfr. spec. MONTUSCHI, Diritto alla salute, pp.142 e segg., ove ampi riferimenti bibliografici e giurisprudenziali (per questi ultimi cfr.spec. p.146, nota 312) 19 Cfr. spec. BRANCA, Sicurezza del lavoro e progresso tecnico nel diritto italiano, in Riv.Infortuni e Mal.Prof. 1970, I, pp.1 e segg., spec.8

Anteprima della Tesi di Enzo Fabbri

Anteprima della tesi: Gli obblighi del d.lgs 626/94: i soggetti innovativi, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Enzo Fabbri Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3226 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.