Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Grafica e Web: nuove forme di comunicazione nell'attuale panorama tecnologico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 In campo sociale, il saper scrivere fu una capacità molto apprezzata e gli scribi divennero, così, una classe privilegiata in grado di influire, senza armi né denaro, sulle scelte dei potenti. La quarta “era” della comunicazione, quella della “stampa” ebbe inizio nel XVI secolo quando un veneziano, Aldo Manuzio (utilizzando l’invenzione tecnica messa a punto cinquanta anni prima da Johann Gutenberg), fece nascere una nuova attività: l’editoria. La tecnica di stampa, sperimentata ed usata per diversi secoli, prevedeva una procedura abbastanza semplice: i caratteri mobili in lega posti sul compositoio di legno e intrisi di inchiostro venivano appoggiati sul foglio di carta da stampare e, mediante la pressione di un altro piano, si otteneva il foglio stampato. Questo sistema portò con sé una trasformazione inimmaginabile: si potevano pubblicare milioni di libri in tempi relativamente rapidi e chiunque poteva acquistare, a prezzi accessibili, riviste e quotidiani divenendo, così, continuamente aggiornati sui fatti del mondo. Migliore capacità espressiva, maggiore permanenza del ricordo e rapidità di diffusione della parola furono, quindi, gli elementi peculiari di quest’era, inoltre, la disponibilità dei libri e la loro economicità stimolarono sempre più gli individui ad imparare a leggere, tanto da far scendere vertiginosamente il tasso di analfabetismo. Verso la metà del XIX secolo Guglielmo Marconi inventò il telegrafo sfruttando le onde elettromagnetiche. Si aprì, così, l’“era della comunicazione di massa” caratterizzata dalla contemporaneità: ciò che accadeva a New York poteva essere conosciuto in Italia un attimo dopo. All’alba del XX secolo la società occidentale si preparava a vivere uno sviluppo delle tecnologie di comunicazione che, un secolo prima, nemmeno le più ardite fantasie avrebbero potuto immaginare. Nel primo decennio il cinematografo divenne la migliore forma di intrattenimento per famiglie e, in rapida successione, entrarono a far parte della mobilia di casa la radio e la televisione. Enormi furono i cambiamenti che la comunicazione di massa apportò nelle organizzazioni e nel funzionamento della società. Per usare le parole di Cooley [1909: 67], «la nuova comunicazione di massa ha rappresentato una rivoluzione in ogni

Anteprima della Tesi di Simone De Santis

Anteprima della tesi: Grafica e Web: nuove forme di comunicazione nell'attuale panorama tecnologico, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Simone De Santis Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8459 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.