Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'interpretazione in campo sociale: analisi di un'esperienza parigina

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 La spiegazione di questa diminuzione va ricercata nell’immigrazione di vecchia data, che ha portato a una stabilizzazione dei flussi tradizionali provenienti principalmente da Spagna, Portogallo e Italia. È stato registrato invece un aumento del dato degli immigrati originari di paesi europei non appartenenti all’Unione, sebbene la percentuale totale di immigrati provenienti dal vecchio continente sia in diminuzione. In netta crescita è anche il numero di persone originarie di altri paesi e in particolare Turchia (16% del totale), paesi asiatici (35% del totale) e Africa sub-sahariana (questi ultimi con un rialzo del 45%). Per quel che riguarda la distribuzione degli immigrati all’interno del paese, la maggior parte di essi risiede nella regione parigina, l’Île-de-France (37%), seguita da Rhônes-Alpes e PACA (Provence, Alpes, Côte d’Azur), rispettivamente 11% e 10%. Le tre regioni francesi più densamente popolate raggruppano più della metà di tutti gli immigrati francesi. La popolazione immigrata si concentra quindi soprattutto nelle grandi città e in particolare nella capitale, dove un abitante su sei è immigrato.

Anteprima della Tesi di Chiara Panozzo

Anteprima della tesi: L'interpretazione in campo sociale: analisi di un'esperienza parigina, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori

Autore: Chiara Panozzo Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2443 click dal 11/03/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.