Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tv e minori - il nuovo codice di autoregolamentazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 2002 presso il Ministero delle Comunicazioni, che ha introdotto delle novità significative rispetto ai codici che lo hanno preceduto, soprattutto perché prevede che di tutti i procedimenti in corso sia data comunicazione all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la quale deciderà eventuali sanzioni. Per la prima volta c’è un collegamento diretto con l’AGCOM e soprattutto diviene concreta la possibilità, per le reti che violino il Codice, di incorrere sanzioni, per lo più pecuniarie. Inoltre, non potremo non parlare di una piccola rivoluzione che si profila all’orizzonte: la nuova legge per il riordino del Sistema radiotelevisivo (la cosiddetta “legge Gasparri”) prevede un richiamo esplicito al rispetto del nuovo Codice, per il quale il Ministro stesso si è fortemente impegnato. Completa il primo capitolo un’analisi della composizione e del regolamento Comitato di applicazione del Codice, chiamato a vigilare sull’applicazione e il rispetto del documento . L’attuazione del nuovo Codice è ancora in una fase di rodaggio: Il Comitato di controllo si è insediato il 28 gennaio scorso, i primi “casi” di violazioni registrate e le prime decisioni non si sono fatti attendere, ma la situazione è per ora ancora fluida, sia per quanto attiene all’interpretazione del Codice stesso, sia per quanto riguarda le sanzioni da adottare, per cui non ci sono precedenti cui richiamarsi. Al bilancio di questi primi mesi di attività è dedicato il secondo capitolo, con particolare attenzione ai casi in cui sono state riscontrate violazioni. Un’intervista al dott. Emilio Rossi, presidente del Comitato di controllo sul Codice di autoregolamentazione, chiarirà inoltre tutti i nodi problematici riscontrati nei primi mesi di attività, e ci guiderà in riflessioni interessanti su pregi e limiti della normativa. Porremo infine attenzione anche a come le televisioni hanno cercato di adattarsi al nuovo status quo, talvolta con qualche “furbizia”, e con l’occhio di comuni spettatori ci chiederemo “se” e “come” stia cambiando la televisione italiana. Nel capitolo conclusivo cercheremo di esaminare invece i problemi applicativi del Codice, entrando nel dibattito culturale sul tema. Si è deciso di dare la parola a due associazioni che si sono molto battute per difendere i diritti dei minori in rapporto alla televisione, incidendo, direttamente o indirettamente, sulla nascita del Codice stesso:

Anteprima della Tesi di Simona Buonomano

Anteprima della tesi: Tv e minori - il nuovo codice di autoregolamentazione, Pagina 5

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Simona Buonomano Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4658 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.