Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tv e minori - il nuovo codice di autoregolamentazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 CAPITOLO I IL NUOVO CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE I.1- I PRECEDENTI E LA NORMATIVA IN MATERIA L’idea di adottare un Codice di autoregolamentazione per disciplinare il rapporto tra la televisione e i minori è nata da una doppia esigenza: da un lato quella di una norma chiara e univoca che ponesse dei criteri vincolanti per tutte le emittenti, dall’altro quella di conservare intatta la liberà di espressione e di informazione, costituzionalmente garantita, che si esercita anche nella comunicazione televisiva. Il Codice di autoregolamentazione, per sua stessa natura, si presta bene a soddisfare entrambe le esigenze: pone delle regole, che pur non avendo valore di legge, impegnano le parti sottoscrittrici al rispetto di norme precise e vincola quindi quantomeno ad essere coerenti con gli impegni presi; dall’altro lato, evita il rischio della “censura”, affidando il controllo preventivo sulla propria programmazione alle emittenti stesse, nella forma appunto, di un “auto-controllo”. L’antecedente diretto del nostro Codice di autoregolamentazione è il cosiddetto “Codice Prodi”, sottoscritto nel 1997 e i cui contenuti erano del tutto simili a quello attuale 6 . Su di essi pertanto non ci dilungheremo, limitandoci a sottolineare la differenza fondamentale rispetto al Codice attuale: mentre le regole erano più o meno le stesse che ritroviamo oggi, le sanzioni erano praticamente inesistenti. Soprattutto non era previsto il collegamento con l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, istituita con la legge 249/1997, né tanto meno con quello che allora era il Garante, ma il Comitato si limitava a riscontrare le violazioni emettendo delle risoluzioni e trasmettendole esclusivamente all’emittente interessata. 6 Il testo di questo Codice è facilmente reperibile su internet. In ogni caso, questo e tutti i codici che citeremo successivamente sono consultabili in F. ABRUZZO, “Codice dell’informazione”, Centro di documentazione giornalistica, Roma, IV edizione, 2003, vol.I.

Anteprima della Tesi di Simona Buonomano

Anteprima della tesi: Tv e minori - il nuovo codice di autoregolamentazione, Pagina 7

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Simona Buonomano Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4658 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.