Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione economico-finanziaria nel project financing. Il caso Parco Millennium del Canavese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Il Project Financing costruttori di impianti o fornitori di beni e/o servizi, investitori finanziari puri, enti pubblici e agenzie governative. A volte il capitale sociale cambia durante la vita del progetto, grazie sia alle cosiddette "equity injections", ovvero contributi successivi sotto forma di capitale di rischio, sia alla possibilità di cessione di quote o azioni, vista la possibile diversità di orizzonti temporali tra i soci della SPV (un socio attivo nel settore dell'ingegneria potrebbe decidere di uscire dalla compagine societaria prima della scadenza della concessione, una volta conclusa la fase di costruzione). • I soci investitori, che, insieme agli sponsor, forniscono il capitale di rischio alla SPV, necessario per l’esercizio delle proprie funzioni. • I finanziatori, in genere banche d’affari e d'investimento, che prestano alla SPV i mezzi finanziari necessari per l’attivazione di tutti gli investimenti correlati all’iniziativa, e che solitamente si raccolgono in un sindacato al cui interno si distingue il "lead manager", ovvero costituisce il soggetto che ha sottoscritto la quota maggiore di finanziamento e che detiene quindi il controllo delle operazioni. E' prassi usuale la nomina di un "agent" che svolga la funzione di rappresentante del sindacato, gestisca il flusso dei fondi erogati, riceva i pagamenti dalla project company, mantenga le relazioni con la società di progetto ed eserciti tutti i diritti e le facoltà spettanti alle banche finanziatrici. • I progettisti, che si occupano dei vari stadi di progettazione dell’opera, passando dal progetto preliminare al progetto esecutivo. • I costruttori, ovvero società che eseguono i lavori di realizzazione dell’opera/impianto e che possono occuparsi anche della manutenzione ordinaria e straordinaria. La SPV solitamente sigla un accordo con un singolo soggetto, il quale provvederà ad organizzare la costruzione dell'opera in collaborazione con altri costruttori, sulla base della forma del contratto di costruzione chiavi in mano. I costruttori coincidono spesso con i promotori dell’iniziativa o con gli investitori. • I fornitori (suppliers), che hanno il ruolo di fornire le materie prime e le tecnologie necessarie per la realizzazione ed il funzionamento dell’opera, solitamente sulla base di contratti a lungo termine, in modo che la SPV sia coperta dagli eventuali rischi derivanti dai rialzi dei prezzi o da indisponibilità delle materie prime. • I gestori (operators), che si assumono il compito di garantire la gestione operativa dell’opera, ovvero l’esercizio, lo sfruttamento economico e la manutenzione della stessa; essi spesso coincidono con i costruttori o con la SPV stessa. • Gli utenti/acquirenti (purchasers), che, attraverso il pagamento di un prezzo per l’utilizzo del servizio offerto dall’opera, rappresentano la principale fonte di ricavo 15

Anteprima della Tesi di Pierluigi Padovan

Anteprima della tesi: La valutazione economico-finanziaria nel project financing. Il caso Parco Millennium del Canavese, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Pierluigi Padovan Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4838 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.