Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione economico-finanziaria nel project financing. Il caso Parco Millennium del Canavese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Il Project Financing In realtà, a causa della struttura attuale del mercato dei capitali, risulta poco probabile che i finanziatori, in special modo le banche, concedano affidamenti senza raccogliere garanzie personali o reali a carico degli azionisti della SPV. È parere comune, nella dottrina, racchiudere all'interno di questa tipologia di finanziamento anche le operazioni ove sia presente la possibilità di rivalsa in caso di default. 1.4. Le fasi La realizzazione di un'operazione di project financing consiste in un percorso solitamente molto complesso che può essere generalmente disaggregato in tre specifiche fasi: identificazione/progettazione, in cui s'individua l’idea progettuale, che successivamente viene strutturata dal punto di vista tecnico, giuridico e finanziario, fino alla sottoscrizione di tutti gli accordi negoziali principali: in sostanza si raggiunge la sintesi tra gli interessi di tutti i partecipanti all’iniziativa, anche se il ruolo chiave viene svolto dagli sponsor, che provvedono a realizzare uno studio di fattibilità dell’opera (dal punto di vista tecnico, economico e finanziario) ed un "memorandum of understanding", ossia un quadro degli accordi contrattuali tra gli attori coinvolti nell’iniziativa che verrà perfezionato in seguito; • • implementazione/realizzazione, fase costituita dalla costruzione fisica dell’opera, il cui primo passo operativo consiste nell’acquisizione dell’area fisica su cui dovrà sorgere l’impianto, seguito dalla definizione del contratto di costruzione, che sancisce i tempi, i costi e le modalità di realizzazione dell’opera e degli accordi d'assicurazione per neutralizzare i rischi che possono emergere durante la realizzazione del progetto. Contestualmente alla costruzione vengono perfezionati i contratti che erano stati previsti nel "memorandum of understanding": il contratto, infatti, costituisce l’elemento fondante dell’architettura del project financing e costituisce il riferimento di base per predisporre l’assetto finanziario dell’operazione, in altre parole la proporzione tra capitale proprio e capitale di terzi e la composizione del debito acquisito; la parte prevalente delle risorse finanziarie impiegate è infatti ottenuta tramite l’accensione da parte della SPV di debiti con un numero variabile di investitori esterni. In questa fase i soggetti finanziatori mettono progressivamente a disposizione della SPV le risorse finanziarie necessarie alla realizzazione del progetto. Normalmente si costituiscono pool di banche finanziatrici che, attraverso specifici contratti, prevedono l'erogazione di singole tranche di finanziamento. E' 12

Anteprima della Tesi di Pierluigi Padovan

Anteprima della tesi: La valutazione economico-finanziaria nel project financing. Il caso Parco Millennium del Canavese, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Pierluigi Padovan Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4838 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.