Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla strategia ai comportamenti: la Balanced Scorecard come sistema di valutazione delle prestazioni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Limiti all’approccio tradizionale del controllo strategico 3 produzione e distribuzione in modo che le operazioni siano innescate dagli ordini dei clienti, non da piani di produzione che sospingono i prodotti e i servizi lungo la catena del valore. Un sistema integrato, dagli ordini dei clienti ai fornitori di materie prime, permette a tutte le unità lungo la catena del valore di realizzare miglioramenti enorme nei costi, qualità e tempi di risposta.  Segmentazione della clientela: Le società dell’epoca industriale hanno prosperato e fatto profitti offrendo prodotti e servizi a basso costo, ma standardizzati (ricordiamo la famosa espressione di Henry Ford “possono avere qualsiasi colore vogliano purché sia nero”). Le organizzazioni dell’era dell’informazione devono imparare ad offrire prodotti e servizi adeguati ai diversi segmenti della loro clientela senza avere quell’aumento dei costi che caratterizza le operazioni a grande varietà e scarso volume.  Globalizzazione: i confini nazionali non rappresentano più un ostacolo alla circolazione di beni, persone e capitali. Allo stesso tempo, però, non vi è più quella protezione passata e le imprese dell’era dell’informazione si trovano in competizione con le migliori imprese del mondo dovendo combinare l’efficienza e la messa a punto competitiva delle operazioni globali con la sensibilità per il marketing che si applica ai clienti locali.  Innovazione: i cicli di vita dei prodotti si riducono di continuo. Il vantaggio competitivo è temporaneo e non garantisce protezione contro gli attacchi della concorrenza, dovendo anticipare le future esigenze della clientela, progettando offerte di prodotti e servizi radicalmente nuovi e convertendo rapidamente le tecnologie in possesso.  Lavoratori della conoscenza: le organizzazioni dell’epoca industriale hanno creato distinzioni nette fra due gruppi di addetti. Il primo è formato dall’elite intellettuale dei manager che usano le loro competenze analitiche per progettare prodotti e processi, scegliere e gestire la clientela, sovrintendere le operazioni giornaliere. Il secondo gruppo è composto da coloro che in effetti producono e forniscono i servizi. Questa forza diretta, nel suo complesso, era un fattore

Anteprima della Tesi di Dino Sabellico

Anteprima della tesi: Dalla strategia ai comportamenti: la Balanced Scorecard come sistema di valutazione delle prestazioni, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Dino Sabellico Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10882 click dal 26/01/2005.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.