Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La condizione giuridica dello straniero nell'ordinamento italiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Introducendo, con l'art. 14 del T.U., la misura del trattenimento in un centro di permanenza temporanea, il legislatore del ‘98 ha previsto una limitazione della libertà personale per un fine diverso dalla repressione dei reati. Le limitazioni della libertà personale per motivi diversi dalla repressione dei reati, sono lecite solo quando tutelano fini costituzionalmente rilevanti: nell'articolo 14 del T.U. non esisterebbe un interesse costituzionale che legittima la restrizione della libertà personale. Il principio costituzionalmente inviolabile della difesa, sancito all’art. 24 della Costituzione, ”Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento. Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione. La legge determina le condizioni e i modi per la riparazione degli errori giudiziari”, viene negato nella sua effettività da disposizioni che impediscono allo straniero trattenuto di organizzare un'efficace difesa (ci si riferisce alla disparità di trattamento tra l'autorità che ha emesso il provvedimento, che può stare in giudizio personalmente, e lo straniero che “viene soltanto sentito”; o il trasferimento dello straniero anche a centinaia di chilometri dal proprio domicilio con la conseguente difficoltà di non poter avere una pronta assistenza legale). Tra novembre e dicembre 2000, alcuni giudici del Tribunale di Milano (i Giudici di Milano presentarono 21 ordinanze di incostituzionalità), in occasione dei giudizi di convalida del trattenimento di stranieri presso il centro di permanenza temporanea di

Anteprima della Tesi di Giuseppe Rinaldi

Anteprima della tesi: La condizione giuridica dello straniero nell'ordinamento italiano, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giuseppe Rinaldi Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7745 click dal 27/01/2005.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.