Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecniche di sincronizzazione di simbolo per modulazioni M-QAM

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione ____________________________________________________________________________________________________ 2 L’obiettivo della sincronizzazione di simbolo è quindi quello di assicurare che il segnale d’ingresso venga campionato nel punto ottimo, in modo che i campioni passati alle successive fasi di demodulazione presentino il massimo rapporto segnale rumore medio possibile. A valle di questi circuiti si ha quindi la determinazione del valore del simbolo trasmesso. Questa tesi analizza il processo della sincronizzazione di simbolo in riferimento ad un demodulatore da utilizzarsi all’interno di un nuovo sistema di accesso radio a bandalarga. Negli ultimi anni, sia utenti privati sia aziende di qualsiasi dimensione, hanno una necessità sempre maggiore di avere a disposizione servizi di comunicazione digitale a bandalarga. In particolare si ha l’esigenza di avere velocità di trasmissione sempre più elevate, soprattutto per quando riguarda Internet e video, ma con il vincolo che le frequenze di simbolo restino all’interno delle capacità delle reti fisse già esistenti. Gli utenti, quindi, richiedono una combinazione di servizi vocali e dati, con un’allocazione flessibile delle frequenze di simbolo, in risposta alle loro esigenze. Per questo motivo è stato sviluppato un nuovo sistema di accesso radio a banda larga, il cui standard europeo di riferimento è rappresentato dall’ETSI (European Telecommunications Standard Institute) BRAN (Broadband Radio Access Network) HIPERACCESS (HIgh PErformance Radio ACCESS). Il sistema HIPERACCESS è stato specificato per essere utilizzato da utenti privati e da aziende di piccole e medie dimensioni, e supporta una larga varietà di servizi dati e multimediali, offrendo la possibilità di trasmettere con una velocità dei dati variabile in dipendenza del particolare servizio richiesto. Alcuni dei servizi che possono essere supportati dallo standard HIPERACCESS sono: ¾ Sistemi di distribuzione a microonde; ¾ Sistemi satellitari; ¾ TV via cavo; ¾ Sistemi in fibra ottica; ¾ UMTS; ¾ Elettricità cablata con servizi aggiuntivi; ¾ servizi LAN (Local Area Network) – WAN (Wide Area Network). La rete di accesso HIPERACCESS deve potenzialmente coprire delle aree di ampio raggio (ad esempio città). Tuttavia, a causa delle richieste di elevate capacità di trasmissione, si utilizzano onde millimetriche limitando perciò la copertura ad aree di pochi chilometri. Per questo motivo la rete consiste di un certo numero di celle ognuna delle quali copre una parte dell’area totale.

Anteprima della Tesi di Andrea Bianchi

Anteprima della tesi: Tecniche di sincronizzazione di simbolo per modulazioni M-QAM, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Bianchi Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1333 click dal 01/02/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.