Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo sviluppo di un Conto Satellite del Turismo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Lo stesso genere di osservazioni possono essere avanzate nei riguardi dei servizi prodotti dallo stock di beni di consumo durevole, i quali sono solo in parte inclusi nel calcolo del PIL, infatti vengono contabilizzati per esempio i servizi resi dalle abitazioni, ma non quelli resi dalle automobili private. CAPITOLO II LA DOMANDA E L’OFFERTA NEL CST 1. La domanda: il consumo turistico Il principio fondamentale, che guida la misurazione degli impatti economici del turismo, è analizzare il turismo come domanda, nella quale gli attori principali sono i visitatori e il loro consumo. È il visitatore che fa esistere il turismo, e non le attività turistiche che determinano il turismo 1 , mentre il consumo del visitatore appare al centro dell’analisi turistica e dei suoi impatti. Per esempio, un visitatore straniero che viaggia verso un paese diverso dal suo paese di residenza, per affari, va al ristorante e ordina un piatto tipico. Egli consuma beni e servizi in questo paese, e poiché è fuori dal suo ambiente abituale, dovrebbe essere, quindi, considerato come visitatore, e ciò che consuma in questo paese dovrebbe essere 1 Quintano C.-Garbaccio F., Il turismo: il futuro nell’ Europa dell’ unione monetaria, Liguori Editore, Napoli, 2000.

Anteprima della Tesi di Carmela Bellucci

Anteprima della tesi: Lo sviluppo di un Conto Satellite del Turismo, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Carmela Bellucci Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3594 click dal 07/02/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.