Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mobbing nei rapporti di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

________________________________________________________________IL FENOMENO DEL MOBBING labile fra conflitto e mobbing non riguarda "che cosa" viene fatto o "come" viene fatto, bensì si concreta sulla frequenza e sulla durata più o meno intensa di determinati comportamenti 6 . Non rilevano dunque, nell'individuazione del fenomeno le situazioni di conflitto solo temporaneo, che pure di frequente possono presentarsi nelle relazioni interpersonali, ma solo quelle particolari situazioni con riguardo alle quali la frequente ricorrenza, la durata e l'intensità delle condotte vessatorie poste in essere nei confronti della vittima determinano un'insostenibilità di carattere psicologico. Autori stranieri (Hirigoyen,2000) descrivono così il processo di mobbing: " La molestia nasce da episodi apparentemente insignificanti e si propaga insidiosamente. In un primo tempo le persone interessate non vogliono formalizzarsi e prendono alla leggera frecciate e scherzi di cattivo gusto. Poi gli attacchi si moltiplicano e la vittima viene regolarmente messa alle strette, in condizione di inferiorità, sottoposta a manovre ostili e degradanti nel corso di un lungo periodo. Esso si concretizza in qualunque condotta impropria che si manifesti, in particolare, attraverso comportamenti, parole, atti, gesti, scritti capaci di mettere in pericolo l'impegno o di degradare il clima lavorativo". 6 Come precisa Leymann la distinzione tra un normale conflitto, tra colleghi o con i superiori ed il vero mobbing,"does not focus on what is done or how is done, but rather on the frequency and duration of whatever is done". Leymann H., Mobbing and psychological terror at work place. Violence and Victims,1990. 8

Anteprima della Tesi di Domenico Di Giuseppe

Anteprima della tesi: Il mobbing nei rapporti di lavoro, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Domenico Di Giuseppe Contatta »

Composta da 253 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14101 click dal 18/02/2005.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.