Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ottimizzazione di Manovre per Velivoli ad Ala Rotante

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. Modelli di velivolo in volo manovrato 13 alla fusoliera e τ e` l’angolo di rampa dell’elicottero. Per il rotore di coda e` stata considerata essenziale ai fini della modellazione solo la presenza del controllo del passo collettivo [4, p. 187], scelta che comporta αtppTR = 0 3. La determinazione della completa disposizione del disco rotore nello spazio comporta infatti l’utilizzo di ulteriori relazioni che leghino questa ai passi ciclici 4, aumentando cos`ı il numero delle variabili in gioco. Questo approccio e` stato utilizzato solo nel caso del rotore principale. In alcuni riferimenti [5] i coefficienti di forza sono ottenuti come funzioni delle componenti adimensionali di velocita` tangenziale e normale al tip-path- plane: µtpp = V cosαtpp ωR , λtpp = V sinαtpp ωR − u ωR, (2.13) dove λtpp e µtpp 5 sono i parametri di influsso ed avanzamento del rotore, mentre u e` la velocita` indotta dal rotore, supposta uniforme sul disco. I parametri di influsso ed avanzamento possono pero` essere considerati rispetto al piano di no-feathering, e le relazioni µnf = µtpp cos a1nf + λtpp sin a1nf , λnf = −µtpp sin a1nf + λtpp cos a1nf , (2.14) permettono di passare da un sistema di riferimento all’altro. Il coefficiente per la forza H puo` essere espresso per entrambi i rotori nel sistema di riferimento del no-feathering come ( ch σ ) nf = cd µnf 4 + clα 2 ( 1 3 a1nf θ0 + 3 4 λnf a1nf − 1 2 µnf θ0 λnf + 1 4 µnf a21nf ) , (2.15) dove σ e` la solidita` del rotore, cd e` il coefficiente di resistenza del rotore e clα e` la pendenza della curva di portanza del profilo della pala. Per il rotore principale, e` possibile esprimere la trazione nel medesimo sistema di riferimento come ( ct σ ) nf = clα 4 [( 2 3 + µ2nf ) θ0 + λnf ] , (2.16) 3 Il disco del rotore di coda ha solo un angolo di cono e non flappeggia, ed essendo Ψ = 0 l’incidenza del disco e` da considerarsi sempre nulla; cio` vuol dire anche che per il rotore di coda no-feathering-plane e tip-path-plane sono coincidenti. 4 vedi le relazioni (2.23–2.24). 5 nel seguito λtpp e µtpp saranno spesso indicati piu` semplicemente come λ e µ.

Anteprima della Tesi di Luca Riviello

Anteprima della tesi: Ottimizzazione di Manovre per Velivoli ad Ala Rotante, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Riviello Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1397 click dal 31/01/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.