Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ottimizzazione di Manovre per Velivoli ad Ala Rotante

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. Introduzione 4 In [13] queste metodologie sono impiegate per trattare ed esporre l’ottimiz- zazione della crociera completa di un velivolo da trasporto, mentre [15] espone problemi di esempio molto eclettici che vanno da alcune applicazioni spaziali ai robot industriali al colpo ottimo sul green di un campo da golf. Per quanto riguarda le applicazioni al settore dell’ala rotante, [19] e` forse il primo esempio di applicazioni del genere: in esso si sottolinea come il ‘critical decision point’ (CDP) per il BO 105 fosse unico per tutto l’inviluppo di volo e fosse determinato attraverso lunghe e costose prove di volo in cui si rasentavano pericolosamente i limiti della macchina: Solo con l’ausilio di metodi teorici e` possibile portare avanti, a basso costo, una investigazione sistematica ed una consistente ottimizzazione della procedura di decollo. In questo lavoro inoltre si scarta per ragioni di costo computazionale la possibilita` di utilizzare modelli dinamici 2D o 3D e l’ottimizzazione avviene su dati quasi-stazionari precalcolati; in questo senso la potenza di calcolo continuamente in crescita ha giocato certamente a favore di metodologie e modelli, come quello bidimensionale discusso nel Paragrafo 2.2 ed utilizzato nel presente lavoro, che fino ad alcuni anni fa non sarebbero stati applica- bili. Zhao e Chen in [23] ed altrove utilizzano un modello a tre equazioni dinamiche per le velocita` orizzontale e verticale e quella di rotazione del ro- tore, escludendo la dinamica di beccheggio, e considerano le due componenti del coefficiente di trazione del rotore principale come controlli del sistema dinamico. Okuno e Kawachi impiegano in [20] un accurato modello longitu- dinale che descrive anche la dinamica di beccheggio e propongono una inter- essante applicazione per il calcolo del diagramma quota-velocita` del velivolo; in questo caso i controlli sono piu` realisticamente il passo ciclico longitudinale e collettivo del rotore principale. Sempre Okuno e Kawachi in [21] affrontano le operazioni V/STOL ed il loro impatto sulla distanza di decollo del veliv- olo, a dimostrazione dell’effetto delle manovre di emergenza non solo sulla sicurezza ma sulla accettabilita` o meno delle operazioni della macchina. 1.4 Organizzazione del lavoro La trattazione si sviluppera` nel modo seguente. Nel Capitolo 2 esporremo il modello numerico di elicottero sviluppato per le applicazioni presentate nel seguito. Il Capitolo 3 introdurra` la formulazione del problema del controllo ottimo, le metodologie utilizzate e gli algoritmi impiegati o sviluppati. Col Capitolo 4 sara` presentata la validazione del modello di elicottero tramite confronto con quello di un codice esistente utilizzato dal settore di meccanica

Anteprima della Tesi di Luca Riviello

Anteprima della tesi: Ottimizzazione di Manovre per Velivoli ad Ala Rotante, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Riviello Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1397 click dal 31/01/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.