Skip to content

“Ostalgie”: la riunificazione tedesca tra presente e passato

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Le speranze in un cambiamento dello Stato sono ancora scarsissime ma ciononostante molta gente comincia a dimostrarsi impaziente e cerca di reagire. Il vero e proprio collasso della Repubblica Democratica Tedesca ha inizio il 2 maggio del 1989 quando il ministro degli esteri ungherese Gyula Horn decide di far rimuovere il filo spinato posto al confine tra Ungheria e Austria. È la prima, vistosa crepa nella cortina di ferro. Ciò dà inizio ad una valanga inarrestabile che porta, nel giro di pochi mesi, alla caduta del muro di Berlino. Ripresi dalle telecamere occidentali, oltre 25.000 cittadini della DDR tentano la fuga verso l’Ovest attraverso l'Ungheria. A voler abbandonare la patria, non sono soltanto gli intellettuali dissenzienti, come nel 1977, dopo l’espulsione di Biermann, 12 adesso, a distanza di poco più di dieci anni, buona parte della popolazione tedesco-orientale desidera recarsi in Germania occidentale. Nell’estate del 1989 i turisti della DDR si riversano a Praga, a Budapest e a Varsavia, rifugiandosi nelle ambasciate della Repubblica Federale con l'intento di persuadere i politici di Bonn a conceder loro l'espatrio. La tensione tra le due Germanie aumenta fino a che, nell’agosto 1989, il governo di Bonn decide di chiudere al pubblico la sede diplomatica di Berlino Est e le ambasciate della Repubblica Federale tedesca a Praga e a Budapest. 12 Wolf Biermann, scrittore e cantautore che ha fortemente creduto nel socialismo. Il padre, comunista ed ebreo, è stato trucidato dai nazisti. Nel 1953 Biermann lascia la sua Amburgo per recarsi “nella migliore delle due Germanie”: la DDR. Nel 1956, una volta recatosi nella Bundesrepublik per una tournè, gli viene fatto recapitare l’invito, da parte del regime, a non far ritorno nella DDR (Die Biermann Ausbürgerung). In occasione di questo episodio, nasce un acceso dibattito che prende il nome di “caso Biermann” e viene firmato un appello di solidarietà al cantautore da parte di moltissimi intellettuali. Ignorata dagli organi di stampa governativi, la lettera viene inviata a «Die Zeit» e per gli intellettuali della DDR, assieme alle sanzioni, arrivano le Ausreisegenehmigungen (“permessi di espatrio”). Il caso Biermann dà quindi luogo ad un massiccio espatrio di intellettuali che tra il 1976 e 1989 si stabiliscono nella Bundesrepublik decidendo di abbandonare definitivamente la DDR e determinando così un impoverimento della vita culturale del paese. Cfr. Wolf Biermann, Liedermacher und Sozialist, Rowohlt Taschenbuch Verlag, Reinbeck bei Hamburg, 1976 e Wolfgang Emmerich, Kleine Literatur Geschichte der DDR, Kiepenheuer, Leipzig, 1997, p. 253.
Anteprima della tesi: “Ostalgie”: la riunificazione tedesca tra presente e passato, Pagina 7

Preview dalla tesi:

“Ostalgie”: la riunificazione tedesca tra presente e passato

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Tricarico
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Margherita Cottone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 121

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

berlin
berlino
ddr
delius
germania est
germania orientale
germanistica
good, bye lenin!
grass
muro di berlino
neonazi
ostalgie
ostalgiewelle
tedesco
tricarico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi