Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e prodotti editoriali nel mondo del calcio - I casi di Milan e Inter

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Comunicazione e prodotti editoriali nel mondo del calcio: i casi di Milan e Inter Simone Cometti 150540 programmare un qualsiasi piano per gli anni difficili, e tantomeno di consolidare le strutture portanti del calcio italiano. Il potere è utilizzato piuttosto per attuare una frettolosa e confusa politica di sopraffazione settoriale: della Lega rispetto alla Federazione, delle Società rispetto alla Lega o ancora, e forse soprattutto, di alcune Società rispetto ad altre». Facendo un passo a ritroso, va ricordato a questo punto che all’immediato dopoguerra si deve far risalire anche la nascita della Lega Nazionale, voluta dalle società professionistiche aderenti alla Federcalcio. La Lega viene fondata fra il 14 e il 16 maggio del 1946 a Rapallo, e come sede viene indicata la città di Milano. Il suo primo presidente è l’ing. Piero Pedroni, che guiderà l’istituzione milanese per quattro anni, sino al ’50, passando attraverso il più lungo campionato della storia, quello del ’47-’48 a ventuno squadre. E’ la Lega, rafforzandosi sempre di più negli anni successivi anche grazie all’ingresso nel suo direttivo dei nomi più potenti del calcio italiano (i Rizzoli, gli Agnelli, i Moratti), a mettere in campo costantemente un’azione di autonomia delle società professionistiche nei confronti della Federcalcio. E’ la Lega a trattare con il Coni l’aumento dei contributi concessi, ritenendo agli inizi degli anni ’70 i 500-600milioni di lire ben misera cosa rispetto ad un meccanismo di giocate settimanali che aveva raggiunto utili-record prossimi ai 33 miliardi. Le società cominciarono ad avvertire sempre più pesantemente gli effetti deleteri di una politica economica condotta dissennatamente e senza alcun freno. Nel ’77 venti società su 36 sottoscrissero un documento con la richiesta di un commissariamento della Lega per far fronte ad un deficit del settore salito a 50 miliardi complessivi. Il commissario nominato, Franco Carraro, si dimise l’anno successivo quando il centravanti del Vicenza, Paolo Rossi, in comproprietà con la Juventus, venne valutato dal presidente vicentino Farina 5 miliardi e 224 milioni di lire. 1.4. LA MUTAZIONE GENETICA Seguire per grandi linee la storia della Lega Calcio equivale a ripercorrere le tappe di avvicinamento delle società calcistiche – e del fenomeno-calcio nella sua visione complessiva di vero e proprio fenomeno di costume – ad una dimensione sempre più “aziendale”, laddove l’aspetto economico- finanziario finisce quasi col sopraffare l’aspetto meramente ludico o spettacolare, pur intrecciandosi strettamente ad esso. Nel 1981 l’assemblea dei presidenti di serie A e B decide la liberalizzazione 6 delle sponsorizzazioni. Come scrive Fabio Monti nel suo saggio sulla nascita della Lega Calcio, la Lega nella primavera del 1981 «si trova di fronte alla prima occasione per alzare il prezzo della cessione dei diritti tv. La Fininvest annuncia pubblicamente di essere disposta a offrire molto di più della Rai, ma i tempi non sono ancora maturi per cedere i diritti a un’ emittente che non ha la diretta e di cui ancora non tutti si fidano, nonostante l’ultimo test del Mundialito. Così, per tre anni la Rai si tiene il calcio, ma deve versare 5 miliardi, 816 milioni e 147 mila lire». 6 Monti F., I Quaderni del Calcio, Lega Calcio, n.x, 1998 9

Anteprima della Tesi di Simone Cometti

Anteprima della tesi: Comunicazione e prodotti editoriali nel mondo del calcio - I casi di Milan e Inter, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Simone Cometti Contatta »

Composta da 217 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6771 click dal 03/02/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.