Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quentin Tarantino, sceneggiatore: un caso anomalo nello studio system hollywoodiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Nel 1988, Tarantino scrive la sua seconda sceneggiatura, Natural Born Killers e nel 1990 vende quella di True Romance per 50,000 dollari. Decide di usare questo denaro per realizzare il suo terzo copione, Reservoir Dogs, in 16 mm e in bianco e nero e i suoi amici nei ruoli principali. A questo punto Tarantino lascia il videonoleggio per fare riscritture per conto della CineTel, una piccola casa di produzione di Hollywood. Fa la conoscenza di Lawrence Bender. Bender in quel periodo stava seguendo un corso di recitazione con Peter Flood, che si era diviso dall’insegnante di recitazione Lily Parker, e conosceva Harvey Keitel dall’Actors Studio. Keitel legge il copione e rimane tanto impressionato da trovare dei finanziamenti, recitare nel film e aiutare Tarantino ad assegnare i ruoli principali. A questo punto, i produttori Monte Hellman e Richard Gladstein si uniscono al progetto. Nel 1991, Tarantino gira alcune scene al Sundance Film Festival, con lui stesso nel ruolo di Mr. White e Steve Buscemi in quello di Mr. Pink. Le scene vengono mostrate ad esperti del settore per essere commentate e il gruppo, tra cui il regista Terry Gilliam, ne rimane molto impressionato. Reservoir Dogs viene premiato al Sundance Film Festival del 1992. La casa di produzione Miramax lo distribuisce più tardi negli U.S.A. e poi in Gran Bretagna. Tarantino frequenta molti festival nel 1992 per promuovere il suo film e scrivere il successivo, Pulp Fiction, che poi vince la Palma d'Oro a Cannes nel 1994. Pulp Fiction diventa il più grande successo del 1994, incassando più di 100 milioni di dollari in tutto il mondo e ricevendo svariate candidature all’Oscar come Miglior Film, Miglior Regista, Migliore Attore Protagonista, Migliore Attore coprotagonista, Attrice, Miglior Montaggio, e vincendo un Oscar per la Migliore Sceneggiatura originale.

Anteprima della Tesi di Susanna Tironi

Anteprima della tesi: Quentin Tarantino, sceneggiatore: un caso anomalo nello studio system hollywoodiano, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Susanna Tironi Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4320 click dal 04/02/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.