Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quentin Tarantino, sceneggiatore: un caso anomalo nello studio system hollywoodiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Introduzione La nostra tesi si propone di compiere un excursus lungo tutta la carriera dell’autore e regista statunitense Quentin Tarantino. Ci si è occupati prevalentemente, ma non solo, della sua figura di scrittore di cinema, dando ad essa un rilievo maggiore rispetto al suo ruolo di regista. Da notare comunque che nell’ambito di una autorialità così spiccata e originale come si è rivelata essere quella di Tarantino, le due figure sono difficilmente scindibili: nel momento in cui si parla di “autore” ci si spinge in un territorio più vasto e onnicomprensivo. Abbiamo escluso dalla nostra analisi tutte le collaborazioni non accreditate in veste di script consultant o di script surgeon, ossia come risolutore di problemi, più o meno gravi, di sceneggiature in sede di riscrittura, due ruoli molto in voga ad Hollywood, che Tarantino ha iniziato a svolgere ad inizio carriera per sbarcare il lunario e di cui ha continuato ad occuparsi fino ad oggi. Tutte le collaborazioni del genere sono state comunque segnalate nella filmografia, a testimoniare quell’atteggiamento, tipico del nostro autore, più da sceneggiatore che da regista. Nel nostro lavoro abbiamo analizzato nove delle sceneggiature scritte da Tarantino, che sono poi diventate altrettanti film (in realtà nel caso della sceneggiatura di Kill Bill essa ha dato origine a due film, Kill Bill volume 1 e Kill Bill volume 2). Abbiamo cercato di ripercorrere il processo creativo di ognuna di esse, scomponendolo da molti punti di vista: da quello della struttura del racconto, della progressione temporale imposta agli eventi nei suoi intrecci; da quello linguistico, cercando di porre in risalto tutte le ispirazioni e le influenze che hanno profondamente forgiato la materia utilizzata e riassemblata da Tarantino nelle sue opere. Abbiamo cercato di rispondere ad una nostra domanda sul perché del successo così deflagrante ed improvviso di un regista giovane e completamente autodidatta, che a 28 anni ha lasciato impressionati Hollywood e l’industria cinematografica main stream, con un film come Reservoir Dogs, prodotto a basso costo, infarcito di

Anteprima della Tesi di Susanna Tironi

Anteprima della tesi: Quentin Tarantino, sceneggiatore: un caso anomalo nello studio system hollywoodiano, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Susanna Tironi Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4320 click dal 04/02/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.