Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La retorica tra propaganda e pubblicità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 è usato « per richiamare dei significati più ampi e vaghi…» 66 . A questo proposito sembra interessante l’opinione di Richards, che si esprime in questo modo sull’ambiguità semantica delle parole: «mentre la vecchia retorica considerava l’ambiguità come un difetto del linguaggio… la nuova retorica la considera come un’inevitabile portato dei poteri del linguaggio e come lo strumento indispensabile per esprimere la maggior parte delle nostre affermazioni…» 67 . L’autore concepisce la retorica in maniera diversa rispetto agli altri studiosi della neoretorica: « in che misura, ed in che modo, differisce la comunicazione corretta da quella scorretta?… queste risposte costituiranno, né più né meno, la disciplina riportata alla luce, cioè la retorica». 68 Richards si oppone alla dottrina dell’uso, sostenitrice dell’univocità dei significati delle parole: « per studiare l’efficacia del linguaggio e le condizioni di questa efficacia, bisogna rinunciare…all’idea che le parole hanno certi determinati significati e basta…» 69 . L’elemento centrale dell’ambiguità semantica delle parole è il contesto in cui le parole « cambiano di significato, ed in molti modi differenti» 70 . La ricchezza linguistica risiede proprio nella polisemia, concetto cardine in Ricoer: « la polisemia sta a dimostrare il carattere aperto della struttura della parola: una parola è ciò che ha più sensi e che può acquisirne di nuovi ». 71 Dello stesso parere è Bottiroli: «la comunicazione più efficace non è necessariamente la più semplice, la più precisa ed esatta, la comunicazione sfrondata di ogni aspetto metaforico o simbolico ». 72 66 U. Volli, op. cit., p. 58. 67 I. A. Richards, La Filosofia della retorica, trad. it. di Beniamino Placido, Milano, Feltrinelli Editore, 1967 (prima edizione italiana), p. 43. 68 Ivi, p. 10. 69 Ivi, p. 15. 70 Ivi, p. 16. 71 P. Ricoer, La metafora viva, trad. it. di Giuaeppe Grampa, Milano, Jaka Book, 1981, pp. 155-156. 72 A. Pennacini (a cura di), op. cit., p. 53.

Anteprima della Tesi di Riccardo Ciunci

Anteprima della tesi: La retorica tra propaganda e pubblicità, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Riccardo Ciunci Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11922 click dal 08/02/2005.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.