Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cooperazione Internazionale allo sviluppo nella prospettiva della psicologia di comunità, con particolare riferimento agli interventi d'emergenza umanitaria

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

la compensazione degli svantaggi e riescano ad ampliare le facoltà di scelta individuali e comunitarie, non solo per quanto riguarda i bisogni materiali primari, ma anche le libertà, le competenze ed i diritti fondamentali, in ogni dimensione (civile, politica, economica, culturale, sociale ed ambientale) della vita. Si passa, quindi, da una nozione di povertà in termini economici ad una che considera la mancanza di opportunità, di capacità di scelta (capabilities): la disponibilità economica è uno strumento necessario ma non sufficiente per il soddisfacimento dei bisogni della persona, ciò che conta è cosa l’individuo riesca a diventare e a realizzare con le risorse di cui dispone (ibid.). Nella profonda diversità che investe ogni essere umano, a causa delle condizioni soggettive e della varietà di opportunità offerte dalla società, esistono numerose «variabili focali» influenzanti il well-being di ogni soggetto e condizionanti la valutazione delle disuguaglianze, per la quale è quindi necessario scegliere preliminarmente uno spazio valutativo.[…]Lo stesso processo di misurazione delle povertà non può essere più condotto attraverso gli approcci tradizionali (individuazione dei poveri sulla base del reddito disponibile ed aggregazione dei dati per ottenere un indice complessivo), ma appare necessario muovere dalla tesi secondo cui la povertà è caratterizzata dall’impossibilità di raggiungere livelli minimi accettabili per alcune capacità di base, tenendo conto quindi della «inadeguatezza», piuttosto che della «scarsità» [Raimondi e Antonelli, 2001, pp. 63- 64]. L’indice di sviluppo umano (ISU) è un tentativo di cogliere la multidimensionalità della povertà; sebbene misuri soltanto tre capabilities e sia,

Anteprima della Tesi di Alessandro Bazzini

Anteprima della tesi: Cooperazione Internazionale allo sviluppo nella prospettiva della psicologia di comunità, con particolare riferimento agli interventi d'emergenza umanitaria, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro Bazzini Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7534 click dal 10/02/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.