Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La catalogazione semantica dei contenuti didattici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 1.4. Ubiquitous e pervasive computing. “The most profound technologies are those that disappear. They weave themselves into the fabric of everyday life until they are indistinguishable from it.” (Mark Weiser, 1991) Se si pensa alla scrittura, ci si accorge che l’uso di tale tecnologia è oggi così interiorizzato, da noi umani, che si ritiene questo metodo, utile a concettualizzare il suono in segni grafici, una capacità “naturale” (Walter J. Ong, 1982). Ciò è dovuto ad un processo psicologico, infatti, quando impariamo ad usare qualcosa sufficientemente bene, ne perdiamo la consapevolezza. (Mark Weiser, 1991) A differenza di ciò che accade con la scrittura, ancora concepiamo il computer come un elemento tecnologico artificiale, ciò implica che percepiamo come problematica l’interazione con esso. L’obiettivo degli studi in corso in molti centri di ricerca, è quello di progettare dispositivi che permettano l’interazione tra esseri umani e personal computer in modo trasparente. Tale approccio è stato anche la base dell’attività progettuale del nostro team; ci siamo infatti concentrati nella ideazione di strumenti, che aggiungendo capacità computazionale agli artefatti, usati quotidianamente nell’attività didattica, permettessero l’ampliamento delle potenzialità cognitive di tali strumenti. Ad esempio, abbiamo ipotizzato l’uso di sistemi che integrandosi nei comuni sistemi di scrittura basati su carta e penna o su lavagne con pennarello, permettano oltre alla normale fruizione anche la cattura del tratto e l’archiviazione su supporti digitali.

Anteprima della Tesi di Dino Costagliola

Anteprima della tesi: La catalogazione semantica dei contenuti didattici, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Dino Costagliola Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2998 click dal 08/02/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.