Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Radio Futuro. Tecnologie digitali e recupero della memoria. Il caso Rai-Radioscrigno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 1.2.1 Gli ascolti Nel 1988 è stata costituita Audiradio, una s.r.l. (società a responsabilità limitata), fondata dall’UPA (Utenti pubblicitari associati), ovvero le aziende produttrici di beni e servizi, con sede a Milano e con capitale sociale diviso in eguale misura fra: 1) Rai; 2) broadcasting privato; 3) utenti, agenzie ed altri soggetti pubblicitari 15 , che «rileva e implicitamente certifica l’ascolto radiofonico» 16 . Si ha, quindi, una prima svolta sul piano degli ascolti, che sono ora forniti da un soggetto riconosciuto come attendibile dagli operatori. Figura 1.2. Ascolto medio giornaliero nel giorno medio ieri – dati in migliaia. Nel 1992 l’indagine Audiradio non è stata eseguita (Fonte: Audiradio 2003).

Anteprima della Tesi di Gabriele Caramellino

Anteprima della tesi: Radio Futuro. Tecnologie digitali e recupero della memoria. Il caso Rai-Radioscrigno, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Gabriele Caramellino Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1492 click dal 07/02/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.