Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Produzione di energia elettrica distribuita da impianti di gassificazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Tesi di laurea di Marco Mori 11 prevenirli, indicano che, senza interventi mirati alla riduzione dell’effetto serra, le emissioni di CO 2 in atmosfera aumenteranno in questo secolo di circa tre volte, passando dalle 7,1 GtC del 1990 ad oltre 20 GtC al 2100. Figura 1.3: Concentrazione di CO 2 in atmosfera: trend di crescita [3]. La concentrazione di anidride carbonica a fine secolo potrebbe arrivare a superare le 700 ppm. Molti analisti, sulla base delle conoscenze oggi disponibili, stimano che il valore massimo accettabile di concentrazione di CO 2 nell’atmosfera debba posizionarsi attorno a 550 ppm, un valore più che doppio rispetto al livello di CO 2 dell’era preindustriale. In base agli scenari dell’IPCC, per minimizzare gli effetti attesi dei cambiamenti climatici occorrerà ridurre le emissioni globali di gas serra almeno del 50% entro il 2050. Tale risultato può essere ottenuto solo modificando in maniera sostanziale le modalità di conversione e utilizzo delle varie forme di energia. Una semplice relazione evidenzia le principali dipendenze tra energia e cambiamenti climatici [3]: PPILEPECCO2 dove

Anteprima della Tesi di Marco Mori

Anteprima della tesi: Produzione di energia elettrica distribuita da impianti di gassificazione, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marco Mori Contatta »

Composta da 332 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15204 click dal 11/02/2005.

 

Consultata integralmente 47 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.