Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio di fattibilità e verifica secondo la normativa nucleare di uno scambiatore di calore ad alta temperatura

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 - Problematiche energetiche in impianti convenzionali 1.1 Introduzione Nell’introduzione del rapporto ENEA “Energia e Ambiente” del 2000, si legge, tra l’altro: “Oggi, alla necessità di provvedere alla sicurezza degli approvvigionamenti ed alla diversificazione delle fonti, garantendo l’accessibilità dell’energia anche sul versante dei prezzi, si accompagna l’esigenza di assicurare l’efficienza dei cicli produttivi e di tutelare l’ambiente.[…] In particolare, il cambiamento climatico è divenuto una delle questioni cruciali che animano il dibattito sulla gestione sostenibile delle risorse energetiche, tanto che il futuro energetico del Pianeta non può più essere esaminato senza considerare il cambiamento climatico ed i fenomeni di inquinamento atmosferico locale. I consumi di energia aumentano, sostenuti dal miglioramento generalizzato del tenore di vita e dall’espansione demografica che interessa la maggioranza dei paesi in via di sviluppo (PVS).[…] Le scelte fondamentali che influenzeranno l'evoluzione del sistema energetico nei prossimi decenni saranno prese in conformità a criteri sempre più complessi. Oltre agli obiettivi più propriamente energetici, le scelte di politica energetica terranno conto sempre più della necessità di preservare l’ambiente locale ed il clima globale, della disponibilità di tecnologie, della capacità di usare le risorse in modo sostenibile e di servire gli utenti in modo equo.”[1] In accordo con tale orientamento è la necessità di sfruttare a pieno le fonti energetiche cosiddette primarie. Nel nostro paese, penalizzato da una politica energetica che ha optato per l’abbandono di fatto della produzione di energia elettrica da fonte nucleare, le fonti primarie sono essenzialmente quelle fossili (carbone, petrolio, gas naturale), peraltro di provenienza straniera: l’Italia importa dall’estero oltre l’82 % del proprio fabbisogno energetico, in massima parte sotto forma di petrolio e gas naturale. 14

Anteprima della Tesi di Maurizio Pieve

Anteprima della tesi: Studio di fattibilità e verifica secondo la normativa nucleare di uno scambiatore di calore ad alta temperatura, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Maurizio Pieve Contatta »

 

Questa tesi ha raggiunto 3981 click dal 17/02/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.