Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Finanziamenti agevolati alle PMI nel Mezzogiorno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 30-6-1965, n. 1523 10 . Si potrebbe affermare che gli interventi nel Mezzogiorno si orientarono lungo due direttrici: da un lato, la politica delle infrastrutture provvedeva a creare le premesse per l’attività industriale, dall’altro l’insieme delle agevolazioni cercava di stimolare l’iniziativa privata, locale o esterna. Si trattava quindi di misure indirette, destinate ad entrare in funzione quando si fosse trovato un imprenditore dotato di capacità ed iniziative sufficienti per avviare una nuova attività produttiva, o per trasferirsi dal Nord al Sud. Tutte le misure prese per arricchire la politica di industrializzazione ebbero sempre in comune questo carattere di misure indirette volte a facilitare l’investimento, a renderlo più agevole e meno rischioso, ma sempre basate sull’idea che l’attività industriale dovesse essere in prevalenza esercitata dall’iniziativa privata, e che lo Stato dovesse limitarsi a premiare gli imprenditori meritevoli, evitando, di sostituirsi ad essi 11 . All’inizio, la politica industriale per il Mezzogiorno fu ispirata, a quanto si faceva nel settore agricolo, all’obiettivo della piena occupazione. Gli incentivi finanziari vennero riservati alle imprese di minore dimensione con l’intento specifico di facilitare la formazione di una rete di imprese piccole e medie, che contribuissero ad accrescere l’occupazione industriale. In linea di principio, tutte le iniziative maggiori, quelle che superassero i sei miliardi di investimento iniziale, dovevano essere escluse da ogni sussidio finanziario. Questo criterio venne gradualmente abbandonato, infatti, 10 Annesi M., Le leggi sul Mezzogiorno, Roma, 1969. 11 Saraceno P., Il periodo della ricostruzione (1945- 1950), in “L’economia italiana, 1945-1970” Il Mulino, Bologna, 1972, pag. 99.

Anteprima della Tesi di Michele Tucci

Anteprima della tesi: I Finanziamenti agevolati alle PMI nel Mezzogiorno, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Michele Tucci Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3212 click dal 15/02/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.