Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema dello stato in Karl Marx

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Anche lo Stato entra a far parte - come sovrastruttura, come sistema e come potere - di quel processo che inizialmente si impone all’interno di una nazione, dando vita alla formazione economica del capitale complessivo sociale. Ma lo Stato, inizialmente, agisce come forza extraeconomica della società, sistemata dal potere legislativo che, nel corso dell’accumulazione originaria, rende valide su tutto il territorio nazionale quelle ‘conquiste’ - ottenute con l’uso della forza e con la guerra - a cui la classe dei proprietari fondiari era pervenuta espropriando la classe dei lavoratori diretti proprietari dei loro mezzi di produzione 5 . Successivamente lo Stato viene, una volta per tutte, sussunto dal capitale e precisamente dall’autonoma forma di capitale produttivo d’interesse. Si crea un nesso inscindibile fra Banca centrale e Stato, fra sovrastruttura creditizia e ‘spesa pubblica’, fra sistema del credito e sistema statale. Anche la riproduzione della società nel suo insieme viene fatta dipendere da questo binomio economico-politico, che, a livello nazionale è rappresentato dal rapporto del potere governativo (e tramite esso di tutto l’apparato statale) con il credito pubblico. Nella critica dell’economia politica perciò - cioè nel Capitale - Marx sembra giungere a un punto decisivo della sua riflessione sullo Stato. Era partito dal concetto di Stato ‘solo’ politico, ne aveva criticata l’astrattezza, aveva pure considerato la politica come un aspetto unilaterale della moderna estraneazione (e che certo non poteva diventare suo principio di spiegazione né di emancipazione 5 Il riferimento è all’Inghilterra che, come si vedrà, è presa a esempio da Marx per la ‘purezza’ logica con la quale ha visto instaurarsi sul suo territorio il rapporto capitalistico di produzione.

Anteprima della Tesi di Carla Maria Fabiani

Anteprima della tesi: Il problema dello stato in Karl Marx, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Carla Maria Fabiani Contatta »

Composta da 408 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7010 click dal 23/02/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.