Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione alternativa dei rischi assicurativi: i catastrophe bonds

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 INTRODUZIONE Lo sviluppo della gestione alternativa dei rischi, intesa come sistematica identificazione, valutazione e gestione integrata dei rischi attuariali e finanziari da parte del mondo dell’impresa ha fortemente influenzato e sta influenzando “il modo di fare” assicurazione e riassicurazione. Le tecniche tradizionali di finanziamento e di trasferimento dei rischi, infatti, non sono sembrate idonee per il soddisfacimento di alcune delle attuali esigenze aziendali di copertura. Il lavoro svolto nasce quindi dal desiderio di approfondire lo studio delle tecniche alternative per la copertura dei rischi assicurativi e di analizzare, con maggior dettaglio, uno dei prodotti più innovativi per il mercato italiano: i catastrophe bonds. L’analisi di strumenti finanziari complessi per la gestione alternativa dei rischi assicurativi, come i bond catastrofali, permette di comprendere i fenomeni legati al loro sviluppo sul mercato e le motivazioni che spingono le imprese di (ri)assicurazione a preferire in alcune circostanze questi prodotti ad altri. La prima parte del lavoro si occupa della definizione e classificazione delle soluzioni Alternative Risk Transfer (ART). Tale termine è utilizzato per definire sinteticamente la gestione alternativa dei rischi, in riferimento ai metodi di finanziamento del rischio (con esclusione del mercato convenzionale di assicurazione) e alle soluzioni che mirano a potenziare l’efficacia del trasferimento del rischio. Vi si descrivono tutti i prodotti che rientrano nella definizione di ART in modo da permettere una visione completa del fenomeno, elencando per ognuno vantaggi e svantaggi del loro utilizzo da parta delle imprese di assicurazioni e delle grandi/medie aziende. Si analizzano inoltre le tappe storiche dello sviluppo della gestione alternativa del rischio elencando i motivi principali che hanno sancito il successo di tali tecniche innovative di copertura e le prospettive per il loro utilizzo nel futuro. Il secondo capitolo si concentra sulla cartolarizzazione dei rischi assicurativi, termine utilizzato per indicare il trasferimento dei rischi al mercato dei capitali. Tale fenomeno ha raggiunto negli Stati Uniti e in Europa, negli ultimi anni, uno stadio per

Anteprima della Tesi di Antonio Zurlo

Anteprima della tesi: La gestione alternativa dei rischi assicurativi: i catastrophe bonds, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Antonio Zurlo Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8006 click dal 25/02/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.