Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Polifemo e l'Età dell'Oro: variazione di un tema da Omero a Platone

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 cerniera tra un episodio e l'altro, contribuiscono a rafforzare, con la loro ripetitività, l'immagine unitaria dell'intero complesso. L'inizio è da riconoscere, con Latacz, nel distacco da Ismaro, la terra dei Ciconi (IX 62-63). Fino a quel punto, le vicende appartengono ancora al mondo "reale", dove si trovano infatti città da saccheggiare, campi coltivati, beni di lusso e spose, battaglie "iliadiche" con aste di bronzo presso le navi. Dopo il rovinoso ripiegamento causato dal deciso contrattacco dei Ciconi (IX 47-61), e la morte di ben settantadue uomini appartenenti agli equipaggi delle navi, Odisseo e i compagni s' inoltrano nella fase del viaggio destinata poi a concludersi con l'approdo presso i Lotofagi. Con questi versi è descritto il distacco dai Ciconi e dal "mondo reale" (IX 62-63): [Enqen de; protevrw plevomen ajkachvmenoi h\tor, a[smenoi ejk qanavtoio, fivlou" ojlevsante" eJtaivrou". I medesimi versi si possono ritrovare in seguito adoperati per dipingere di volta in volta la partenza dalle località "irrazionali"; compaiono infatti in occasione della partenza dalla terra dei Ciclopi (IX 565-566) e per la partenza dalla terra dei giganti Lestrigoni (X 133-134). Per la partenza dai Lotofagi (IX 105) e la definitiva partenza dal regno di Eolo (X 177), figura soltanto il primo dei due versi: questo si spiega con l'assenza di perdite tra i compagni al momento di lasciare le singole località.

Anteprima della Tesi di Davide Ribechini

Anteprima della tesi: Polifemo e l'Età dell'Oro: variazione di un tema da Omero a Platone, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Davide Ribechini Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5083 click dal 01/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.